Via Sparano, la via dello shopping cambia volto

0
via sparano

Via Sparano, alla fine del 2016 restyling per la via dello shopping barese con sei salotti dedicati a varie tematiche e aree wi-fi

Via Sparano, la via del commercio e dello shopping barese per eccellenza, come fosse un serpente nella stagione della muta, alla fine del 2016 comincerà a cambiare aspetto con un restyling che, si spera, sarà concluso entro 16 mesi. Il sindaco De Caro l’aveva già annunciato, al momento del suo insediamento, come uno dei quattro grandi interventi da avviare entro il 2016, ovvero l’allargamento di Via Amendola, i lavori alla caserma Rossani e la bonifica della Fibronit, e ora il bando di gara è stato finalmente presentato.

I lavori di restyling per Via Sparano costeranno in totale 4,6 milioni di euro, di cui quattro milioni dal Piano Città del Governo e i restanti dai fondi comunali, a cui potranno essere aggiunti 1,2 milioni da parte delle imprese vincitrici per eventuali migliorie. L’idea alla base è quella di ampliare l’asse viario da Corso Vittorio Emanuele alla stazione (Piazza Aldo Moro) rimuovendo i marciapiedi e le palme, simbolo di Via Sparano fino a questo momento, che saranno ricollocate in altri luoghi, quali Parco 2 Giugno e il giardino Isabella d’Aragona. Nel mezzo della via saranno realizzati sei salotti, dedicati alla letteratura, alla musica, al culto (di fronte la chiesa di S. Ferdinando), alla valorizzazione del liberty (davanti palazzo Mincuzzi), alla moda e infine alla città vecchia nell’ultimo isolato che incrocia Corso Vittorio Emanuele. Tra un salotto e l’altro ci saranno fioriere, panchine e sedute a forma di parallelepipedo a rappresentare gli edifici della città. Elementi questi che invece scompariranno da piazza Umberto per essere sostituiti da basole in pietra vulcanica che saranno ritrovate durante i lavori. L’aspetto più interessante del restyling di Via Sparano è quello tecnologico, notevolmente potenziato con spazi wi-fi e sistemi di sorveglianza agli incroci. Inoltre, vi sarà una pavimentazione del tutto nuova con le griglie per lo scolo dell’acqua e l’illuminazione stradale sarà potenziata e personalizzata per ogni salotto.

Si procederà isolato per isolato in modo da creare meno disagi possibili ai commercianti con i quali saranno concordate le modalità di intervento.

Le critiche sui social non si sono fatte attendere, in particolare per la scarsa importanza data agli spazi verdi: non ci resta che attendere curiosi il termine dei lavori, confidando in una città più moderna e fruibile.