Trovato morto clochard stamane in Piazza Cesare Battisti. Invito a interventi concreti

0
clochard
BARI - PIAZZA CESARE BATTISTI

E’ stato ritrovato stamane davanti alle giostre per bambini in Piazza Cesare Battisti un clochard, morto con ogni probabilità per assideramento

A pochi passi dall’Università, nel centro di piazza Cesare Battisti: qui è stato trovato stamattina un clochard senza vita, con ogni certezza morto per il troppo freddo. Come sa chi frequenta quelle zone, centrali e popolatissime, piazza Cesare Battisti è spesso piena di gente senza fissa dimora, clochard, mendicanti; per loro queste ore e queste giornate (sopratutto queste notti) sono ancora più difficili, e sopratutto più pericolose. Le temperature si sono abbassate drasticamente e si prevede un ulteriore ondata di freddo ( prevista persino neve) verso l’Epifania. L’emergenza si fa dunque ancora più immediata, per evitare che si ripetano tristi epiloghi come quello di stamane.

Perciò l’associazione In.Con.Tra  ha rinnovato l’appello a donare coperte e giacconi pesanti ( presso la parrocchia Preziosissimo Sangue, in via Putignani 237, nelle sedi di In.Con.Tra a ‘Ala azzurra’ al San Paolo, in via Barisano da Trani 15.). La situazione non è infatti semplice. Inutile dire che di notte, con il gelo e le temperature sottozero, coperte e cappotti possono fare poco, ciò che serve è un luogo caldo o quanto meno riparato. In primo luogo, la prima difficoltà è , per i clochard, raggiungere i dormitori,  rifugiandosi spesso  nei sottopassi . Ma sopratutto, la difficoltà maggiore è convincere i clochard stessi a raggiungere luoghi riparati, poichè spesso si tratta di alcolizzati o gente con problemi psichici. L’invito è agli addetti ai lavori ( il Pronto Intervento Sociale) a insistere, per evitare che si possa verificare ancora una situazione analoga. Oltre poi naturalmente, a ulteriori politiche di welfare, e alla necessità di aumentare i posti letto nei dormitori stessi.