Si spara a Japigia: freddato il 39enne Francesco Barbieri nella sua macchina

0
sparatoria

L’uomo era a bordo della sua auto in corsa in via Prezzolini a Japigia quando è stato raggiunto dai colpi di pistola

A Bari si torna a sparare: è successo nella notte a Japigia, in via Prezzolini, dove ha perso la vita il 39enne Francesco Barbieri, già conosciuto alle Forze dell’Ordine per reati minori.

L’uomo è stato raggiunto da almeno cinque colpi di pistola mentre viaggiava a bordo della sua Fiat Freemont lungo le strade del rione Japigia; da una prima analisi, almeno tre dei cinque bossoli ritrovati sono andati a bersaglio. L’uomo è stato colpito alla spalla e al braccio, ma il colpo mortale è stato quello che ha raggiunto alla testa Barbieri, che avrebbe tentato una vana fuga prima del sopraggiunto decesso.

La notizia del fatto è arrivata ai Vigili Urbani da una chiamata anonima, che avvisava però di un incidente stradale a Japigia. Quando, però, sul posto sono giunti i soccorritori del 118, si sono trovati davanti agli occhi una scena ben diversa. La macchina, andata poi a finire contro i cartelli della segnaletica stradale, è stata ritrovata a circa 200 metri da dove sarebbe avvenuta la sparatoria.

La prima ipotesi è che al veicolo in corsa guidato da Barbieri si sia affiancato una motocicletta da cui sarebbero stati esplosi i colpi mortali. Sul posto sono accorsi immediatamente gli agenti della Polizia Scientifica e il sindaco Antonio Decaro, oltre ai Vigili del Fuoco che hanno illuminato la scena del delitto per facilitare i rilievi; appena saputa la notizia in strada si sono riversati anche i familiari della vittima nel tentativo di soccorrere l’uomo.

Barbieri, originario del quartiere Libertà, era noto con il soprannome “Franchin”; pare che al momento della sparatoria si stesse dirigedo alla festa di compleanno di un parente.