Scienze della Formazione, un dipartimento senz’aule



0
università

Un Dipartimento senz’aule, corsi di laurea senza fissa dimora: così vivono gli studenti di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione.

Chiuse le sedi di via De Rossi e via Quintini Sella, concesse in fitto fino allo scorso anno accademico, gli studenti di FOR.PSI.COM., Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione,  hanno tempo fino a marzo per sperare in un collocamento definitivo.

Non nascondo il forte disagio ed imbarazzo in cui il Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione si sta trovando in questo anno accademico, in questi giorni più che mai” dichiara Guendalina Peconio, Senatrice Accademica e studentessa del Dipartimento in questione e così prosegue: “è passato più di un anno da quando la problematica è emersa: siamo fermi con la pubblicazione degli orari delle lezioni, ci sono stati innumerevoli rallentamenti in termini organizzativi, logistici e didattici. E’ tempo di trovare una soluzione, ma non una soluzione pro tempore che faccia da “tampone”, occorre una risoluzione definitiva ed a lungo termine perché ne sta risentendo la qualità della nostra didattica ed il nome dell’Università di Bari tutta“.

Senatrice Accademica - Guendalina Peconio
Senatrice Accademica – Guendalina Peconio

Le soluzioni non mancano, fa sapere la lista UP: “E’ difficile comprendere come, a un anno dalla segnalazione originaria, ci si ritrovi ancora nella medesima situazione – rende noto Carlo De Matteis, CdA Uniba – Io per primo ho sollevato in Consiglio di Amministrazione la questione più volte, analizzando la problematica e rintracciando l’adeguata soluzione”. E’ il software Easy Academy l’auspicato rimedio invocato dal Consigliere d’Amministrazione, una applicazione acquistata dall’Università da utilizzare appositamente per organizzare gli spazi interni il Campus Murattiano. “Abbiamo chiesto al Rettore di sottoporre la questione in Senato e in Collegio dei Direttori, in quanto la problematica aule deve rappresentare la priorità assoluta per il nostro Ateneo e sono certo che stia a cuore a numerosi Direttori – prosegue De Matteis – Chiediamo rispetto per i nostri colleghi e, soprattutto, una soluzione definitiva, che metta a frutto le enormi potenzialità del campus e sia da esempio per gli altri plessi del nostro Ateneo”.  

L’appello delle associazioni studentesche è rivolta a tutti i Direttori di Dipartimento. Il secondo semestre comincierà tra poche settimane e nonostante siano ormai pubblici gli orari delle lezioni di quasi tutti i dipartimenti del quartiere Murattiano, le aule per ForPsiCom non sono ancora rese note.

Chiara la lettera, resa pubblica anche tramite i social network, inviata ieri mattina :”Invitiamo gli Organi di Governo a farsi carico di una risoluzione che non sia di natura temporanea e quindi vincolata al solo secondo semestre, rintracciando nell’adozione del software il primo passo nella direzione correttascrive la Coalizione UP – Invitiamo peraltro il Rettore a inserire, nell’Ordine del Giorno della prossima riunione del Senato Accademico e del Collegio dei Direttori di Dipartimento e Presidenti di Scuola, la tematica aule e spazi didattici”.

Nel frattempo giungono aggiornamenti dal Senato Accademico svoltosi oggi: “Per il momento si è messo su un tavolo di confronto tecnico fra i vari Direttori di Dipartimento afferenti al quartiere Murattiano insieme al Direttore Generale di Ateneo, le prospettive sembrano costruttive e propositive. Siamo fiduciosi in una collaborazione fruttuosa e risolutiva che permetta il sereno avvio del secondo semestre ormai alle porte” ci racconta Guendalina Peconio.

 

Leggi anche