San Girolamo, via la recinzione del giardino Triggiani per evitare lo scavalcamento notturno



0
san girolamo

Ieri il sopralluogo dell’assessore Galasso e del presidente Spizzico per verificare alcune criticità segnalate dai cittadini. In arrivo anche modifiche alla viabilità nei pressi della chiesa di San Girolamo

Scavalcano di notte la recinzione del giardino Triggiani a San Girolamo, bivaccando e schiamazzando fino a tarda ora. Questo è quello che è stato denunciato da diversi cittadini del rione San Girolamo al presidente del Municipio III Massimiliano Spizzico e al Consiglio Comunale.

Da alcuni anni, infatti, l’area del giardino Triggiani è stata recintata e alcuni giovani hanno preso l’abitudine di scavalcare i cancelli nelle ore notturne (o semplicemente tentare l’accesso dai condomini circostanti) disturbando con i loro schiamazzi il sonno dei residenti della zona.

Un problema gravoso cui l’amministrazione comunale sta cercando di porre rimedio quanto prima; sul posto, infatti, ieri mattina si è recato l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso, accompagnato dallo stesso Spizzico e da un seguito notevole di consiglieri comunali, per verificare le possibili soluzioni. Dal sopralluogo, dunque, è emersa la necessità di rimuovere la recinzione eretta in passato per consentire una fruizione continua dell’area e quindi agevolare il controllo da parte delle Forze dell’ordine per ripristinare condizioni di maggiore sicurezza del giardino.

All’interno dell’area, inoltre, verranno anche installati dei sistemi di videosorveglianza collegati con la sala operativa del comando della Polizia municipale, in modo da tenere costantemente sott’occhio ciò che accade in quel tratto del quartiere San Girolamo.

Si è discusso anche della possibilità di spostare di qualche metro le attrezzature ludiche presenti nel giardino al fine di ridurre il disturbo arrecato dagli schiamazzi dei bambini. Stesso discorso dicasi per i gazebo, le sedie e i tavolini che saranno ricollocati in piazzetta Pelosi, sempre a San Girolamo, dove i residenti da tempo reclamano un intervento del genere.

Sul tavolo, inoltre, c’è la possibilità di recintare una piccola area del giardino da adibire allo sgambamento dei cani, evitando che i padroni li lascino liberi nella restante parte che dovrebbe essere off limits per gli amici a quattro zampe.

A seguire, l’assessore e la delegazione comunale hanno supervisionato l’area di accesso alla parrocchia San Girolamo, attualmente interdetta dal cantiere di Arca Puglia che sta in quell’area costruendo nuove case popolari. Il sopralluogo si è concluso con la rassicurazione da parte di Galasso in merito ad un pronto sollecito ad Arca affinché metta in atto gli interventi precedentemente concordati e non ancora eseguiti. Allo stesso modo verranno sollecitate le installazione di alcuni cartelli che indicano la presenza della parrocchia di San Girolamo, nonché gli interventi di rimozione di alcuni cordoli e porzioni di marciapiedi non più necessari e di ostacolo alla circolazione.

Infine, l’assessore ha concordato con i questuanti una pulizia straordinaria e immediata lungo il canale Lamasinata, che preveda anche operazioni di sfalcio dell’erba e taglio delle alberature infestanti cresciute su un’intera sponda del canale.

Il sopralluogo di questa mattina – ha commentato Giuseppe Galassomi è stato richiesto dal presidente Spizzico e dai consiglieri che si sono fatti portavoce di una serie di segnalazioni da parte dei residenti e ci ha permesso di osservare in loco alcune problematiche tra le più sentite nel quartiere. Provvederemo ad eliminare tutto ciò che invoglia i ragazzi a sostare in queste aree infastidendo i residenti durante la notte, disturbando il sonno di chi abita accanto al giardino Triggiani. Nei prossimi giorni il Municipio ci comunicherà una sintesi delle principali richieste condivise dai residenti, in bade alle quali quale procederemo alla rimozione della recinzione e allo spostamento degli arredi. Il giardino sarà oggetto di piccoli lavori di riqualificazione, anche attraverso l’installazione di telecamere nell’ambito del prossimo appalto di manutenzione dell’impianto di videosorveglianza comunale. Per quanto riguarda la parrocchia, vi è un problema oggettivo legato all’accesso in quanto c’è un’unica strada che consente di raggiungere la chiesa, la cui soluzione verrà conseguita con alcuni interventi che solleciteremo ad Arca Puglia, trattandosi di viabilità di loro competenza. Molti dei disagi lamentati sono legati alla concomitanza dei due cantieri molto importanti in zona, quello del waterfront di San Girolamo e delle abitazioni di edilizia popolare. I lavori sul lungomare procedono proprio di fronte all’area interessata dal sopralluogo e, al termine dell’installazione delle condotte di fognatura bianca, in accordo con Arca faremo in modo di allargare la stradina oggi parallela al waterfront, da cui si accede alle abitazioni per consentire il doppio transito delle automobili”.

Negli ultimi mesi – ha concluso Massimiliano Spizzicoabbiamo recepito una serie di segnalazioni da parte dei residenti di San Girolamo e per questo abbiamo chiesto un intervento dell’assessore Galasso, che si è reso disponibile a verificare le condizioni per risolvere queste problematiche. Ovviamente siamo riusciti a trovare una quadra, pertanto contiamo di dare una risposta ai cittadini entro questa estate”.

Leggi anche