“La Regina di Bari” presentata al Circolo della Vela



0
regina

Presentato venerdì sera presso il circolo della vela il progetto “La Regina di Bari”, collana di tre eventi di cui sarà madrina la Principessa Beatrice di Borbone

Un incontro tutt’altro che convenzionale quello che il circolo della vela di Bari ha ospitato venerdì sera, protagonista dell’evento una donna molto speciale per il capoluogo pugliese: la Principessa Beatrice di Borbone. La due giorni della reale a Bari è stata piena di eventi ed incontri istituzionali, la discendente della famiglia borbonica ha avuto modo di interfacciarsi con il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ed il Governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano. La principessa Beatrice di Borbone, accompagnata dal professor Ugo Patroni Griffi di Faivano, delegato dell’Ordine Costantiniano, è poi stata madrina della serata di presentazione del progetto “La Regina di Bari”: iniziativa che vedrà la discendente della storica famiglia reale del sud Italia, presenziare a tre eventi che si terranno in città nel corso del 2016.

Una serata che si è articolata in maniera equilibrata tra sacro e profano. Prima una ricostruzione storica del professor Aldo Luisi rispetto ai passaggi delle donne reali in Puglia, a seguire il cavalierato con effige dell’Ordine Costantiniano a Lino Patruno, ex direttore della Gazzetta del Mezzogiorno e autore di diversi saggi sulla politica economica del sud Italia. La presentazione del progetto “La Regina di Bari” si è infine chiuso con il vernacolo e la danza, nel pieno stile delle tradizioni locali.

12637347_10208458833929399_1310129407_oNon solo costume e folklore, obiettivo dell’iniziativa è portare Bari al centro di un nuovo panorama turistico. I rapporti con Beatrice di Borbone hanno come fine ultimo rendere il capoluogo pugliese meta d’eccellenza nel panorama nazionale, il Comune ha infatti avviato con la collaborazione della reale, e grazie all’intermediazione del professor Patroni Griffi, una manovra di marketing territoriale che punterà sulla potenza infrastrutturale di Bari. E’ stato lo stesso professor Patroni Griffi a confermare come Bari oggi rappresenti un crocevia quasi necessario per poter raggiungere mete turistiche di grande rilievo, su tutte Matera Capitale della Cultura 2019. L’obiettivo del Comune è ora quello di poter riuscire a trattenere in città i visitatori, passare da località di transito a luogo turistico a 360°. 

Leggi anche