Piazza Ferrarese, il murales sarà messo all’asta per i terremotati



0
piazza

Puma e FIGC mettono all’asta in favore delle popolazioni terremotate il murales 3D presentato in Piazza del Ferrarese che ritrae Buffon, Verratti e Chiellini . Tavecchio: “noi e Puma vicini alle vittime“. Sulla partita: “importante giocare amichevoli di spessore

La Nazionale Italiana di Calcio, tramite la FIGC, e lo sponsor tecnico Puma si mobilitano in favore delle popolazioni del centro Italia devastate dal terremoto del 24 agosto. Scenario dell’iniziativa benefica è stata Piazza del Ferrarese, a Bari, dove ieri si è svolta la presentazione della nuova maglia da trasferta, indossata dagli azzurri nella sfortunata amichevole di ieri, persa 1-3 al San Nicola contro la Francia.

Stamattina, proprio in Piazza del Ferrarese, è andata in scena la cerimonia di presentazione ufficiale della tela/murales 3D che raffigura Buffon, Chiellini e Verratti (i tre maggiori testimonial italiani del famoso marchio di abbigliamento sportivo tedesca). Il murales, realizzato dagli artisti Joe e Max in occasione della presentazione ufficiale del kit da trasferta, verrà donato da Puma per essere messo all’asta, e i proventi verranno devoluti per aiutare concretamente le popolazioni del centro Italia funestate dal sisma di Amatrice.

L’iniziativa, a cui ha preso parte anche il Presidente della FIGC Carlo Tavecchio, fa da corollario solidale all’aspetto strettamente tecnico e commerciale cha ha coinvolto Bari in quanto sede dell’esordio della nuova Nazionale, targata Giampiero Ventura. L’iniziativa di Puma fa il paio con quella della FIGC, che aveva già devoluto 500.000 Euro ai terremotati. Il murales, autografato da Tavecchio e dai tre campioni ritratti, sarà messo all’asta attraverso la piattaforma online Charity Stars.

Siamo molto lieti – dichiara soddisfatto il Presidente Tavecchio – che Puma sia sempre al nostro fianco e ci supporti nella nostra iniziativa benefica volta alla ricostruzione per la ripresa delle attività giovanili nelle regioni colpite dal terremoto nel Centro Italia. Siamo certi che questa opera d’arte, che illustra il nuovo kit tecnico indossato dalla Nazionale Italiana ieri sera, fornirà un sostanziale contributo a questa importante causa“.

Tavecchio: “bello misurarsi con i migliori

Ma, dopo la partita di ieri che ha visto lo sfortunato esordio di Ventura alla guida dell’Italia, le analisi più strettamente tecniche reclamano il loro spazio. A margine della cerimonia, abbiamo intercettato lo stesso Presidente Tavecchio, per parlare della partita.

Il problema dell’Italia, almeno negli ultimi anni, sembrano essere le amichevoli, in cui la squadra Azzurra non si è dimostrata la stessa degli impegni ufficiali. Ma Tavecchio non fa drammi, e ai nostri microfoni dichiara: “il problema dell’Italia non sono le amichevoli. Ieri abbiamo trovato di fronte una squadra molto forte come la Francia seconda agli Europei. Abbiamo preso tre goal molto particolari, su errori nostri“.

Il Presidente, però, non vuol nemmeno sentir parlare di amichevoli contro avversari più “morbidi”: “bisogna organizzare amichevoli contro le squadre più forti, così abbiamo la possibilità di misurarci contro i migliori al mondo e capire a che punto siamo. In questo senso, fondamentale sarà l’amichevole che giocheremo a novembre a San Siro contro la Germania. Lì capiremo se siamo veramente all’altezza“.

Leggi anche