Palese, il Lascito Garofalo diventa punto d’ascolto per anziani. Brandi: “fondamentale la sinergia col territorio”

0
lascito

Stamattina il vicesindaco Brandi all’inaugurazione del centro d’ascolto per anziani nato a Palese nei locali del Lascito Garofalo: “restituiamo ai cittadini immobili in disuso

Il cosiddetto Lascito Garofalo, nel quartiere Palese, finalmente pronto ad abbracciare la sua nuova destinazione d’uso, a forte impatto sociale. In quei locali, infatti, è stato inaugurato stamattina dal vicesindaco e assessore al Patrimonio del Comune di Bari Vincenzo Brandi il nuovo punto di ascolto per la terza età “Telefona! Ti risponderà sempre un amico”.

A gestire il nuovo centro d’ascolto dedicato agli anziani sarà l’associazione di volontariato “Telefono d’Argento”, che gode dell’affidamento in concessione di una parte degli spazi più ampi della struttura, due locali di circa 130 metri quadri.

Alla cerimonia sono intervenuti anche il presidente del Municipio V Giovanni Moretti, il presidente dell’associazione “Telefono d’argento” Michele Picciallo, l’ex consigliere comunale Giuseppe Varcaccio, un docente della scuola “Duca d’Aosta” e i rappresentanti dei comitati “Lungomare che vorrei” e “Sagre” di Santo Spirito, delle associazioni Fratres di Palese, Cisl provinciale pensionati, Antheas, Bari leale, Università della terza età, commercianti di Palese e di Santo Spirito e di tante altre realtà locali.

Oltre ai locali, in gestione sono stati affidati anche il campo polifunzionale e il campetto di bocce: il primo sarà nella disponibilità del Municipio V che darà priorità alle attività della parrocchia San Michele e, di mattina, della scuola Duca d’Aosta, mentre il secondo sarà gestito dall’associazione assegnataria.

Finalmente il Lascito Garofalo prende vita grazie alle attività e i servizi rivolti ai residenti, e in particolare al mondo della terza età – ha dichiarato Brandi. La sinergia di tante realtà del territorio, non solo di Palese, ha reso possibile animare gli spazi di questa bellissima struttura, patrimonio della collettività. È esattamente questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale, cioè quello di restituire ai cittadini immobili in disuso per farne spazi di aggregazione, socializzazione e dedicati al tempo libero. All’interno di questi locali è persino nata una radio, che intende diventare punto di riferimento per i residenti del quartiere. Qui, inoltre, la prossima settimana verrà affidato il campo polifunzionale al Municipio V e amplieremo la collaborazione tra pubblico e privato con l’inaugurazione di nuove attività al servizio dei cittadini su iniziativa dell’assessorato al Welfare”.

Siamo estremamente lieti della rinascita del Lascito Garofalo con la definitiva assegnazione dei locali a un’associazione che si occupa della terza età – ha commentato Giovanni Morettiperché gli anziani rivestono una grande funzione sociale ed è nostro compito occuparci di loro e prestare la massima attenzione alle loro esigenze. Il Municipio, e ovviamente l’amministrazione comunale, d’ora in poi avrà cura di interagire con l’associazione Telefono d’Argento per la realizzazione di progetti finalizzati a valorizzare il mondo della terza età”.