Officina degli Esordi, finalmente disponibile il bando per l’affidamento della gestione del laboratorio urbano

0

Pubblicato oggi, sul sito del Comune di Bari, il bando per la gestione dell’Officina degli Esordi. Scadenza il prossimo 27 giugno.

Dopo le polemiche che avevano visto protagonisti l’Officina degli Esordi e il Comune di Bari in merito alla gestione del laboratorio urbano e ai lavori che si stanno effettuando per la ristrutturazione della struttura, oggi è stato finalmente pubblicato il bando per l’affidamento in seguito alla scadenza della attuale gestione.

Il bando riguarda l’affidamento, in comodato d’uso gratuito, dell’immobile comprensivo degli arredi e delle attrezzature di cui è dotato in un’ottica di continuità con quanto fatto finora nel laboratorio urbano sito nel quartiere Libertà.

La durata della gestione sarà di 5 anni prorogabili per ulteriori 5 ed è stato ragionato “in linea con quanto previsto dalla strategia regionale per la valorizzazione della creatività, dell’apprendimento informale e della sperimentazione di pratiche di innovazione sociale rivolte alla comunità locale, in particolare alle giovani generazioni“.

Possono partecipare alla selezione persone giuridiche aventi finalità culturali, artistiche, ricreative e socio-educative riconducibili agli obiettivi generali del bando, oppure cooperative, associazioni, soggetti del terzo settore, imprese, società, consorzi del profit e del non profit.

Le organizzazioni con scopo di lucro, pur potendo partecipare, devono garantire di reinvestire eventuali proventi dell’attività nel miglioramento della struttura e dell’offerta del laboratorio.

Obbligatorio per chiunque voglia partecipare effettuare un sopralluogo, da richiedere via mail entro il 20 giugno, in modo da poter prenotare la visita.

Con questo bando – ha dichiarato l’assessore alle Culture  Silvio Maselli diamo futuro e sostanza alla gestione di uno degli spazi che meglio hanno saputo interpretare la visione di una Puglia migliore. Un ambiente  che, al termine dei lavori attualmente in corso, sarà finalmente posto nelle condizioni di operare in piena redditività“.

L’Officina degli Esordi del futuro – sottolinea Maselli – sarà dotata di ogni infrastruttura al servizio della creatività e desideriamo che i futuri gestori, che avranno a disposizione un arco temporale assai lungo, sappiano interpretare questa opportunità aggregando tanti soggetti del settore culturale, confermando Bari come la più importante città pugliese al servizio della creatività“.

Ricordo a tutti e tutte – ha concluso l’assessore – che le attività non sono mai state interrotte e che attualmente lo spazio è aperto“.

Il bando è dicponibile sul sito del Comune di Bari a questo link