Nuove rotatorie, oggi il sopralluogo di Galasso a San Pio

0
san pio

L’assessore Galasso in visita al cantiere stradale di San Pio, dal quale nascerà una nuova rotatoria: “Amministrazione attenta alle periferie. Un intervento richiesto dai residenti

Bari e le sue strade continuano a rifarsi il look. Chi, in particolare, sta ricevendo i maggiori benefici sono le periferie della città, dove gli interventi urbanistici permetteranno di gestire più agilmente il deflusso del traffico ed evitare incidenti. Questa mattina, in particolare, l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari Giuseppe Galasso, accompagnato dal presidente del Municipio V Giovanni Moretti, è andato personalmente sul cantiere aperto a San Pio, dove nascerà la rotatoria stradale tra il prolungamento del sovrappasso della statale 16 con la ex strada vicinale Catino e via Ancona.

Nella fattispecie, l’intervento in corso a San Pio prevede la realizzazione di una rotatoria larga 9 metri con banchine da 0,50 metri, di nuovi marciapiedi, a contorno della rotatoria stessa e dei tratti di strada più vicini, delimitati da un cordone di pietra. L’intervento prevederà, in più, l’innesto dei dispositivi d’illuminazione, la realizzazione della segnaletica stradale e il riadattamento dei segnali verticali già esistenti.

L’opera consentirà di regolamentare il traffico in prossimità di una intersezione con diverse arterie principali: l’inserimento di una rotatoria nel tessuto stradale di San Pio permetterà di ridurre la velocità e, di conseguenza, il numero di incidenti ed evidenziare l’entrata in due quartieri della città.

La pericolosità dell’incrocio, di fatti, era determinata dalla conformazione dell’incrocio esistente, caratterizzato da alcune corsie con larghezza eccessiva e altre con lunghi tratti rettilinei, che invogliavano gli automobilisti a percorrere il tratto a velocità sostenuta, con un inevitabile aumento del rischio incidenti.

L’esborso totale per il rifacimento dell’incrocio a San Pio ammonta complessivamente a 200mila euro. I lavori sono gestiti dall’impresa bitontina Non Solo Strade, che si era aggiudicata l’appalto con un ribasso del 37%.

Nei piani dell’amministrazione, inoltre, c’è il rifacimento di un altro incrocio, che iniste sempre sulla strada ex provinciale per Catino, in corrispondenza di una vecchia rotatoria all’imbocco del quartiere. Galasso e Moretti si sono recati stamattina sul luogo, sollecitati dalle ripetute segnalazioni dei residenti, i quali da tempo chiedono interventi migliorativi a causa dei tanti incidenti accaduti nel corso degli anni corso. Sarà elaborato al più presto un progetto di fattibilità per determinare la migliore soluzione possibile e rendere più sicura anche questo incrocio, che sarà inserita nella prossima programmazione delle opere pubbliche.

Questa nuova rotatoria in fase di realizzazione tra Catino e San Pio, i cui lavori termineranno entro l’anno – il commento di Giuseppe Galassoè la dimostrazione che questa amministrazione è molto attenta anche alle aree periferiche della città. Si tratta di un’opera importantissima, e richiesta con forza dai residenti, perché si trova in corrispondenza di uno svincolo della strada statale 16, e quindi dell’asse di scorrimento di ingresso e di uscita di un quartiere popolato, e di via Ancona, una strada a quattro corsie molto frequentata. Attraverso questa rotatoria aumenteremo certamente le condizioni di sicurezza perché gli automobilisti saranno obbligati a moderare necessariamente la velocità su queste strade, di fatto, ad alto scorrimento”.