Nuova illuminazione a Libertà, iniziati i lavori da via Manzoni

0
libertà

Montati ieri i primi sei corpi illuminanti in via Manzoni nell’ambito delle opere di rinnovamento della pubblica illuminazione a Libertà. Galasso: “diamo un segnale ai cittadini sulla sicurezza percepita

Libertà risplende di luce nuova: sono, infatti, iniziati ieri i lavori rientranti nella fase sperimentale della nuova pubblica illuminazione nel quartiere a partire da via Manzoni, dove sono già operativi sei corpi illuminanti a led sospesi, nei due isolati che si affacciano su piazza Risorgimento.

Si tratta di una sperimentazione gratuita finalizzata a testare le lampade più idonee prima che venga bandita la gara attraverso cui l’amministrazione comunale procederà all’acquisto e conseguente sostituzione degli apparecchi illuminanti in tutto il quartiere con oltre 1.500 nuove lampade più prestanti ed efficienti sotto il profilo del consumo energetico. Si tratta di corpi illuminanti con  tecnologia a led, presenti in commercio e rispondenti all’attuale normativa che disciplina l’illuminazione pubblica.

La fase sperimentale proseguirà già nei prossimi giorni, quando saranno montate altre nove luci a led in altre strade interne dello stesso quartiere, meno trafficate e più buie, a partire da alcune vie limitrofe all’area della chiesa del Redentore.

A renderlo noto è l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso che sta supervisionando le operazioni: “le lampade montate ieri sono state richieste per un test di prova, quindi gratuitamente, e per un periodo di qualche settimana. In questo modo potremo verificare dal vivo l’effetto illuminotecnico prodotto dai diversi apparecchi illuminanti presenti in commercio in modo da valutare le prestazioni tecniche più idonee da richiedere e porre a base di gara. Non escludiamo, infatti, che per le prossime installazioni siano utilizzati altri  campioni di corpi illuminanti da sottoporre a prova, atteso che altri produttori hanno mostrato interesse nel sottoporci i loro prodotti”.

“Abbiamo scelto di avviare questa sperimentazione dal quartiere Libertà per dare un segnale tangibile ai cittadini sul fronte della percezione della sicurezza, fattore su cui proprio la maggiore illuminazione, insieme alla presenza di telecamere, incide tanto. Il nostro obiettivo è quello di sostituire l’intera illuminazione di questo quartiere e di migliorare la vivibilità e la sicurezza di tutte le strade, tenendo sempre presenti i notevoli risparmi economici  e di consumo energetico che questa tipologia di luci consente all’amministrazione” conclude Galasso.