Mercato ortofrutticolo all'ingrosso, sicurezza migliorata



0
mercato

Questa mattina è stato avviato il nuovo sistema di sorveglianza e di accessi del Mercato ortofrutticolo all’ingrosso di Bari, per garantire una maggior sicurezza agli operatori del luogo ed evitare la presenza di soggetti non autorizzati

Dopo la riunione tenutasi il 22 settembre scorso, a Palazzo di Città, sulla questione Moi ( mercato ortofrutticolo all’ingrosso barese), indetta dalla consigliera comunale Irma Melini, stamattina è stato avviato il nuovo sistema di sorveglianza, con nuove regole riguardo gli accessi dei lavoratori, per garantire maggiore sicurezza ai mille commercianti del mercato.

moiIl modus operandi di questa nuova organizzazione presenta pass di colori diversi per distinguere e discernere il personale autorizzato ad accedere al Moi, ed una partecipazione costante della Polizia municipale dalle ore 02:45 per tutta la durata dell’attività. Il nuovo provvedimento è stato adottato dopo la riunione citata ad inizio articolo, tra il sindaco Decaro e l’assessore al Commercio Carla Palone. Durante la riunione si era discusso circa la presenza minima di organi di sicurezza, 2 rispetto ai 15 presenti 10 anni fa, e la reintroduzione di una cassa continua (presente in passato) che desse la possibilità ai commercianti di versare immediatamente i contanti così da persuadere qualunque malintenzionato ad attuare altre rapine.

La necessità di adottare queste nuove misure di sicurezza nasce in seguito alle rapine subite dai commercianti, nei mesi scorsi. Ricordiamo l’ultima, avvenuta il 5 luglio scorso, per opera di due malviventi incappucciati che, alla guida di uno scooter, con le pistole in pugno, portarono via con sè 7 mila euro in contanti. Già prima di questo episodio, molti commercianti del mercato di via Caracciolo si lamentavano per la presenza minima delle autorità di pubblica sicurezza, che svolgevano solo attività amministrativa, a detta loro. Proprio questa assenza di organi di sicurezza, in un luogo dove ogni giorno 45 box di commercianti iniziano il loro lavoro alle 04:30 del mattino, operando transazioni con fruttivendoli che generano un grande flusso di soldi in contanti, portava ad un aumento di furti da parte dei malviventi.

Questa mattina l’assessore Palone ha effettuato un sopralluogo nella struttura agroalimentare, per constatare il regolare svolgimento delle operazioni.

Leggi anche