Masseria Orlandi in Jazz, la rassegna musicale di Turi



0
masseria orlandi in jazz

Avrà luogo dal 4 al 25 agosto, presso la Masseria Orlandi di Turi, un festival musicale con protagonisti alcuni dei maggiori esponenti della musica jazz

Partirà da questa sera Masseria Orlandi in Jazz, la rassegna dedicata interamente alla musica jazz di Turi (BA), che vedrà in scena alcuni dei migliori musicisti del territorio.

La rassegna, organizzata in collaborazione con l’associazione musicale Suoni dal Castello, da stasera fino al 25 agosto, avrà luogo (come suggerisce il nome) presso la Masseria Orlandi di Turi, Strada Santa Teresa 7, a partire dalle ore 22.00. L’ingresso è gratuito.masseria orlandi in jazz

Ad aprire la rassegna stasera sarà il Vince Abbracciante Trio, il gruppo da tre componenti guidato appunto da Abbracciante. Vince Abbracciante è attualmente uno dei nuovi talenti della fisarmonica italiana, dotato di tecnica notevole e di un senso profondo del blues e dello swing. “Chi più mi ha impressionato è un giovane italiano originario della Puglia. In ogni brano mi ha imbarcato in una storia e commosso” dice il fisarmonicista francese Richard Galliano, riferendosi al musicista. Il trio proporrà un repertorio molto vasto che non comprende solo il jazz, bensì anche la musica brasiliana, il tango, e la canzone italiana mischiata a qualche brano originale della band.

masseria orlandi in jazzIl Gypsy Trio apriranno invece la serata di venerdì 12 agosto. Il gruppo, composto da Salvatore Russo (chitarra solista), Tony Miolla (chitarra ritmica), e Camillo Pace (contrabasso), proporrà un linguaggio vicino allo swing, con qualche improvvisazione del chitarrista Russo. La band proporà inoltre i brani contenuti nel loro album La Touche, uscito nel 2009 (Emme Record Label).

Giovedì 18, un’altra band in scena, il Suddenly Trio, gruppo inedito nato dall’incontro di tre musicisti pugliesi provenienti da situazioni musicali  differenti in ambito jazzistico. Il gruppo metterà in scena classici standard della musica jazz della canzone americana, in modo tale da ricreare quel sound tipico dei più grandi musicisti statunitensi del genere.

In chiusura, giovedì 25 agosto, ci sarà il sassofonista e compositore Alberto La Neve. Il musicista racconterà la genesi del suo nuovo album, Nemesi, licenziato dall’etichetta Manitù Records. Dopodiché suonerà alcune delle sette tracce contenute nel disco, lavoroche è stato ispirato dalla voglia di una sintesi compositiva tra il nuovo e l’arcaico.

Leggi anche