Legalità, si è riunito il tavolo di lavoro nella sala giunta di Palazzo di Città

0

 Il tavolo tematico sulla legalità ha visto partecipi le associazioni e le realtà cittadine, oltre che le autorità istituzionali al fine di co-progettare un piano di azione locale su questi temi

Questa mattina si è riunito il tavolo di lavoro sulla legalità e la sicurezza urbana nella sala giunta di Palazzo di Città. Si tratta di un tavolo tematico promosso dall’Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata del Comune di Bari e al quale sono state invitate tutte le associazioni e le realtà cittadine impegnate sui temi della legalità e dell’antimafia sociale, al fine di co-progettare un piano di azione locale su questi temi.

Con l’entrata in vigore del Decreto Legge n. 14 del 20 febbraio 2017 “Norme in materia di sicurezza urbana nonché a tutela della sicurezza delle città e del decoro urbano” (cd. Decreto Sicurezza Urbana), la sicurezza diviene “bene pubblico” e i comuni possono attivare nuove forme di cooperazione territoriale. Lo scopo del Decreto è quello di garantire risposte più efficaci alle problematiche connesse al degrado, alla diffusa insicurezza percepita, alla marginalità sociale e alla prevenzione nelle aree a rischio, attraverso una maggiore integrazione delle competenze inter-istituzionali e territoriali.

Vitandrea Marzano, responsabile dell’Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata, ha spiegato in apertura: “Obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di consolidare un’alleanza sussidiaria con la società civile e con le associazioni impegnate sul fronte della legalità e dell’antimafia sociale, per avviare un confronto permanente sui temi della legalità e della sicurezza urbana, accogliendo suggerimenti, proposte e sollecitazioni utili a una corretta co-pianificazione degli interventi in materia di prevenzione dei fenomeni criminali, di contrasto agli illeciti, di riuso sociale dei beni confiscati, di educazione alla legalità, di opposizione civile alle culture mafiose attraverso un’azione concertata di impegno sociale. Vorremmo che il tavolo di lavoro della legalità produca riflessioni condivise circa le molteplici criticità da affrontare a scala urbana e di quartiere, ma anche che elabori proposte concrete da portare all’attenzione dell’amministrazione per poterle realizzare insieme”.

Anche il sindaco Antonio Decaro ha voluto portare il suo saluto ai partecipanti: “Per vincere la battaglia contro la alegalità e l’illegalità non c’è altra strada che fare squadra, istituzioni, associazioni e cittadini, perché non bastano gli agenti di Polizia municipale o le Forze dell’ordine per combattere il degrado e i fenomeni criminali e ricostruire quel senso civico che è alla base della convivenza. Accanto alle azioni di prevenzione e di educazione c’è da svolgere un ruolo educativo che spetta a tutti noi. L’amministrazione comunale ha investito sin dall’inizio del mandato sul contrasto all’abusivismo, sul recupero delle periferie, sul reinserimento lavorativo, sui presidi di welfare a scala territoriale, sul rilancio del commercio nelle aree più degradate. Un impegno che va supportato e ampliato attraverso un’associazione di sistema che coinvolga il tessuto associativo e del terzo settore”.