A Japigia si spara ancora: un morto ieri sera. In corso i controlli di Polizia

0
sparatoria

E’ stato ucciso ieri sera in un conflitto a fuoco nel rione Japigia il 39enne Giuseppe Gelao. Nella notte al via le perquisizioni della Polizia

Japigia torna ad essere il far west di Bari. Ieri sera l’ennesimo episodio di inaudita violenza, declinato in un conflitto a fuoco che è costato la vita al trentanovenne Giuseppe Gelao. Ferito non gravemente alla gamba e allo zigomo, invece, Antonio Palermiti, di 29 anni, è stato trasportato d’urgenza al Policlinico di Bari.

I due viaggiavano in via Peucetia, nel quarteiere Japigia, a bordo di uno scooter, quando sono stati affiancati da un’auto vettura dalla quale il commando ha esploso – si ipotizza con almeno due armi , stando ai ritrovamenti di diversi bossoli di pistola da parte degli inquirenti – numerosi colpi di fucile mitragliatore. Gelao è stato raggiunto da quattro colpi mortali; sul posto sono intervenuti immediatamente la Polizia e i volontari del 118, che hanno potuto solo constatare l’avvenuto decesso della vittima.

Entrambe le vittime erano già note alla Questura di Bari. In particolare, Palermiti è nipote di uno dei boss di Japigia, Eugenio Palermiti. Tutti elementi che hanno indotto la Polizia a far partire nella notte le perquisizioni e i controlli nelle zone calde di Japigia; le indagini della Polizia si sono già orientate negli ambiti della criminalità organizzata locale.