Contro il sangue: Have a Glamourous Weekend a Bari



0
glamourous

Per ricordare la tragedia parigina Palazzo Mincuzzi in occasione di Glamourous Weekend si colora di blu, bianco e rosso

Il capoluogo barese aderisce all’iniziativa: le boutique al servizio della riqualificazione delle strade e Palazzo Mincuzzi si illumina dei colori del drapeau de France in memoria delle vittime di Parigi.

Ospiti d’eccezione, negozi aperti fino a tardi ed una mostra d’arte contemporanea fanno da scenografia all’edizione Barese 2015 di “Have a Glamourous Weekend“, l’evento annuale per gli amanti dello shopping promosso da Glamour, quest’anno con un taglio di beffarda rivendicazione di uno stile di vita moderno, contro la violenza estremista.

Le luci delle vie del centro, arterie pulsanti del commercio e della moda, restano accese fino ad ora inoltrata in un bouquet di aperitivi ed eventi per il rilancio dell’impresa e della qualità della vita, come testimonia il primo cittadino Antonio Decaro in vistita per gli esercizi commerciali con la testimonial della manifestazione Natasha Stefanenko.

Si oppone al luogo comune che vuole frivola e disimpegnata la mondanità, la scelta della storica boutique per signora Cecilia De Fano di ospitare, in occasione del Glamourous Weekend, una mostra di pop-art e fotografia. I lavori esposti, una caratteristica foto di Vito Cecinato e tre opere Pop-Art del noto talento barese Davide d’Alba, seguono il leitmotiv minimale dei locali con il loro efficace black-and-white, e diventano un indovinata occasione per la presentazione della nuova collezione, il cui lancio è previsto per la fine di novembre.

Nelle parole della giovanissima Francesca De Fano, tra gli organizzatori dell’esposizione, un messaggio di positività e ricrescita, in linea con il core business del Glamourous Weekend a Bari.

Eventi come questo servono a Bari ed all’Italia intera per cancellare la paura di uscire di casa della gente, spenta dalla recente crisi economica e poco fiduciosa nel futuro. Il trinomio arte, moda e impresa è vincente per natura” continua la De Fano ringraziando gli artisti D’alba e Cecinato per la produttiva collaborazione.

Nella notte successiva ai terribili attentati parigini rivendicati dallo Stato Islamico, con la cornice in stile Liberty dello storico palazzo Mincuzzi illuminata dal blu, bianco e rosso del tricolore rivoluzionario, la cittadinanza Barese alza la testa contro il terrore ed esprime la sua solidarietà al popolo Francese rifiutando di cedere alla psicosi di massa proprio con la celebrazione della moda, quel settore economico che lega il Belpaese ai cugini d’oltralpe.

Leggi anche