Grumo, tenta violenza su una donna disabile. Arrestato 31enne



0
abusi

In manette un trentunenne di Grumo Appula, reo di una tentata violenza sessuale su una donna disabile. Ad incastrarlo anche alcuni post su Facebook

Arrivano a compimento le indagini dei Carabinieri di Grumo Appula su un tremendo fatto di violenza avvenuto lo scorso 3 giugno. Approfittando della porta lasciata temporaneamente aperta, un malvivente si era introdotto nottetempo nell’appartamento di una donna, invalida civile, per tentare una violenza carnale. Le urla e le richieste della vittima avevano costretto l’aggressore a fuggire senza consumare l’efferato atto, non prima, però, di aver ripetutamente colpito con calci e pugni la vittima, affetta da una patologia di natura motoria.

Dopo tre mesi d’indagine, i Carabinieri sono riusciti a far scattare le manette ai polsi del responsabile, un trentunenne locale.

Le indagini, scaturite dall’immediata denuncia della vittima, avevano immediatamente portato i militari dell’Arma a stringere il cerchio attorno ad alcuni malviventi che bazzicano la zona di Grumo. Fondamentale per le indagini è stato il vaglio dei profili Facebook dei sospettati. Infatti, proprio dalle foto pubblicate da uno degli indagati sul popolare social network sono emersi alcuni dettagli decisivi per risalire all’identità del colpevole.

A tradire l’uomo è stato un paio di scarpe, che ha fatto la sua comparsa in una foto pubblicata sulla bacheca social presa in esame dagli inquirenti. Lo stesso paio di scarpe, particolarmente appariscente, era stato minuziosamente descritto da un testimone interrogato dai Carabinieri immediatamente dopo la tentata aggressione.

Il responsabile è stato tradotto presso il carcere di Bari, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Leggi anche