Freddo, nelle scuole superiori della città metropolitana di Bari termosifoni accesi per 10 ore

0
termosifoni

Al via da oggi l’ordinanza che prolunga fino a lunedì prossimo a 10 le ore di accensione dei termosifoni negli istituti superiori della ex Provincia. Il consigliere Lacoppola: “stiamo riparando i danni

Parte da oggi l’ordinanza della Città Metropolitana di Bari che estende a 10 le ore di accensione dei termosifoni nelle scuole superiori del territorio della ex Provincia di Bari; la misura straordinaria resterà in vigore fino a lunedì prossimo, 23 gennaio.

Il provvedimento sorge all’indomani delle proteste degli studenti, che avevano sofferto il freddo nelle aule rimaste chiuse per le vacane di Natale e per l’emergenza neve che ha tenuto sotto scacco la Terra di Bari nei giorni a cavallo dell’Epifania.

Ogni istituto, in base alle esigenze degli alunni e alle ore di lezione potrà stabilire autonomamente le fasce orarie di accensione dei termosifoni fino ad un massimo di dieci ore condividendo tale decisone con il nostro Ufficio tecnico – spiega Vito Lacoppola, consigliere metropolitano delegato all’Edilizia scolastica. Abbiamo previsto questo potenziamento del riscaldamento nelle scuole fino a lunedì 23 gennaio compreso. Nel frattempo, dopo una ricognizione degli impianti e dei termosifoni che abbiamo condotto in vari istituti scolastici, stiamo intervenendo lì dove, a seguito dell’emergenza neve, si sono verificati danni”.