Di Paola: libertà nel movimento, no a struttura militare



0
di paola

Di Paola sottolinea la predilezione per la libertà di azione nel suo movimento “Impegno Civile”, discostandosi da strutture gerarchiche di partito

Il Presidente di “Impegno Civile per Bari“, Mimmo Di Paola, asserisce piena libertà di azione per i membri del suo movimento, in risposta alla sua mancata firma all’interrogazione del Cons. Giuseppe Carrieri, capogruppo in comune.

A tergo dell’interrogazione del Cons. Giuseppe Carrieri, capogruppo in consiglio comunale per “Impegno Civile”, manca la firma del presidente e fondatore del movimento, il candidato sindaco per il centrodestra Mimmo Di Paola.

Nessun vento di discordia, nelle parole dell’imprenditore, che asserisce di non aver ricevuto notizia dell’iniziativa dell’avvocato Carrieri circa la campagna per la riqualificazione di Via Sparano, che nelle tesi del consigliere ex liberale versa in condizioni non consone al decoro della principale arteria del centro di Bari.

Ho preferito occuparmi di questioni più rilevanti per l’immediato futuro della città, come le problematiche inerenti AMTAB e Fiera del Levante, nonché l’autorità portuale” prosegue Di Paola, sottolineando alcune dissonanze proprio tra la sua linea e quella di Carrieri.

Non manca di specificare la motivazione dell’illustre assenza tra i firmatari del documento, riportando come uniche linee guide per l’azione politica della sua lista i valori fondamentali di trasparenza e onestà.

Nella mia idea di politica non esistono ferree strutture di partito o legami gerarchici tra capogruppo e presidente. Non credo al militarismo e faccio della libertà di azione un caposaldo di Impegno Civile” conclude Mimmo di Paola.

Leggi anche