Conservatori e Riformisti, nasce il gruppo in Regione



0
due

In Puglia nasce ufficialmente il gruppo ” Conservatori e Riformisti “, Raffaele Fitto: «Faremo opposizione critica ma costruttiva»

«Si costituisce ufficialmente il gruppo dei ” Conservatori e riformisti ” qui in Regione Puglia, come e’ stato fatto al Senato e alla Camera dei deputati, e come faremo anche in tutte le altre regioni d’Italia». Queste le parole del Leader Nazionale del neonato movimento “ Conservatori e Riformisti ”, che si rifà  ai temi del partito del Premier Inglese David Cameron.

CoR consiglieri RegioneL’annuncio è avvenuto ieri mattina in una conferenza stampa, presso la sede del Consiglio Regionale. Saranno cinque i consiglieri che confluiranno nel nuovo gruppo. Quattro eletti con la lista “Oltre con Fitto”, Ignazio Zullo, Erio Congedo, Renato Perrini e Francesco Ventola, che come detto dallo stesso Leader Nazionale “termina la sua funzione che era prettamente elettorale”. Ai Fittiani della prima ora, si aggiunge il consigliere Luigi Manca, che lascia il gruppo “Movimento Schittulli-Area Popolare”.

I temi trattati nel corso della conferenza stampa sono stati molteplici, proprio Fitto spiega che “ Conservatori e Riformisti ” «farà un opposizione non demagogica ma critica e propositiva». Toccando il tema della sanità ha aggiunto: «Comprendiamo la sua difficoltà politica di ammettere il disastro dei dieci anni prevendite, ma non c’è più tempo da perdere, se il governatore Emiliano avrà il coraggio di fare una riforma seria, noi lo sosterremo».

La conferenza si è chiusa chiarendo la posizione del movimento in merito al prossimo appuntamento di Maggio, le amministrative che vedranno coinvolti numerosi comuni Pugliesi: «non è possibile che a causa di un “braccio di ferro tra diverse posizioni ci sia una rottura” del centro-destra. Le primarie regolate per evitare infiltrazioni poco trasparenti, sono l’unico modo per mettere insieme una coalizione in cui confrontarsi, sempre che non si riescano a trovare soluzioni unitarie condivise».

Leggi anche