Colpi di pistola, in pieno centro, a Bari

0
colpi

Due colpi di pistola vengono sparati in piazza Umberto, con i negozi che stanno per chiudere.

 

I colpi arrivano anche nel cuore del Murattiano. In pieno centro, questa sera, ignoti hanno esploso colpi di pistola all’angolo tra piazza Umberto e via Davanzati, in prossimità dell’ufficio postale e della kebabberia Turca. L’immediato intervento della polizia ha permesso di rinvenire due bossoli e l’ogiva di un proiettile. Per fortuna, questa volta, non sono stati riscontrati feriti.

Sono state fermate tre persone dalla squadra mobile, che proprio in questo momento sono sotto interrogatorio in Questura per tentare di ricostruire la dinamica dell’episodio. Tra le prime ipotesi non è stata esclusa quella di un agguato non andato a segno, o comunque di un azione intimidatoria.

Quella di oggi si somma alle già numerose sparatorie, che nell’ultimo mese hanno colpito la città, alimentando un sempre più crescente stato di paura. Ancora fresca la ferita nella mente di tutti i Baresi del giovane Giuseppe Sciannimanico, l’agente immobiliare di 28 anni, ucciso a freddo con due colpi di postola solo un mese fa; o i colpi sparati in via Giulio Petroni il 3 novembre, che hanno visto perdere la vita al ventunenne Cristian Midio.

«Come già detto al Prefetto qualche settimana fa, in città ci sono pericolose realtà che pensano di essere superiori alle leggi – dichiara il Consigliere Fabio Saverio Romitodiventa sempre più urgente intervenire per sedare questi comportamenti, che con il passare del tempo non fanno che aumentare rendendo la vita dei Baresi impossibile. Non possiamo farci sconfiggere dalla violenza, non possiamo arrenderci a questi criminali».

Gli eventi che la città sta vivendo prendono sempre più le sembianze di una guerriglia, l’unica speranza è che per arrivare a prendere precauzioni concrete non sia necessario aumentare il numero dei morti innocenti.