Casamassima, furti nel centro commerciale. Un arresto



0
abusi

In manette una donna 46enne, di origine rumena. L’accusa è di furto di vestiti e materiali da lavoro in quattro negozi del plesso commerciale di Casamassima

Beccata dal personale di vigilanza a rubare nei negozi del parco commerciale di Casamassima. Sono scattate le manette ai polsi di una quarantaseienne, di origini rumene.

Dopo la segnalazioni dei vigilanti, la responsabile è stata immediatamente intercettata e bloccata dai Carabinieri, che in suo possesso hanno trovato diversi capi di abbigliamento sottratti da alcuni negozi del centro commerciale di Casamassima. Insieme agli indumenti, i militari dell’Arma hanno rinvenuto anche forbici e cesoie, anch’esse risultate rubate, che la colpevole utilizzava per recidere i dispositivi anti-taccheggio installati sui vestiti.

In totale, sono quattro i diversi punti vendita “visitati” dalla signora che, messa sotto torchio dai Carabinieri, alla fine ha confessato di aver eseguito i furti. Immediatamente tradotta in tribunale, la donna è stata processata per direttissima. L‘accusa, in primo grado, è di furto aggravato, e la condanna è pari a 9 mesi di reclusione.

Leggi anche