“La Casa dei bambini e delle bambine”: la Banca Popolare di Bari partner del progetto



0
casa dei bambini

La Banca Popolare di Bari sosterrà il progetto “La casa dei bambini e delle bambine”, centro pensato per offrire sostegno alle famiglie in difficoltà

Il 6 gennaio del 1907  venne inaugurata dal medico e pedagogista Maria Montessori la prima “Casa dei bambini”, luogo pensato per accogliere i figli degli operai, impegnati nel lavoro ed impossibilitati a prendersene cura, nel quartiere San Lorenzo di Roma.

Oggi siamo nell’anno 2015, nel Comune di Bari, e non sembra essere così lontani da quei lontani anni: l’assessorato al Welfare del Comune ha scelto per il proprio progetto il nome “La casa dei bambini e delle bambine” il quale ci ricorda molto quello scelto dalla pedagogista per battezzare le sue strutture, che saranno un simbolo della pedagogia novecentesca e del tema della centralità del fanciullo nei centri educativi.

“La casa dei bambini e delle bambine” è un progetto che consiste nella realizzazione di un centro polifunzionale per la prima infanzia, utilizzando un immobile di proprietà del Comune,  all’interno del quale si realizza un servizio di sostegno a tutte le famiglie che vivono in condizioni di difficoltà.

Le finalità del progetto vertono sul sostegno non solo economico ma anche psicologico, sociale e pratico alla genitorialità, attraverso l’offerta di svariati servizi pubblici tra i quali rientrano: uno spazio ludico per i bambini, una boutique sociale con capi di abbigliamento per la prima infanzia e per le mamme in gravidanza, un ambulatorio sociale per l’infanzia, un supermercato sociale rivolto a famiglie in condizione di disagio socio-economico, attività sperimentali nel settore dell’educazione alimentare e nelle forme di consumo alternativi e un centro sperimentale per la genitorialità consistente in percorsi di accompagnamento socio-educativo e psicologico rivolto ai neo-genitori che si colloca all’interno di un lavoro più ampio, ridondante nel progetto, dedicato alla maternità e paternità consapevole.

All’allestimento, start up e gestione del progetto ha aderito la Banca Popolare di Bari che si è collocata fin da subito come partner ufficiale, non come semplice sponsor, de “La casa dei bambini e delle bambine”; infatti, come affermato da Gianluca Jacobini, “la presenza della Banca Popolare di Bari servirà non solo a realizzare il progetto ma anche a garantire l’efficienza della gestione“.

L’intera iniziativa si colloca all’interno di un progetto più ampio che prevede anche la realizzazione di due centri ludici per la prima infanzia pubblici per arrivare, per citare le parole del sindaco Antonio Decaro, ad “espandere le attività e i servizi attraverso i municipi su tutto il territorio cittadino e coinvolgere sempre di più i soggetti privati a partecipare alla cura della nostra città, a cominciare dai cittadini“. In altre parole, “La casa dei bambini e delle bambine”, che sarà realizzata nella zona dello Stadio sulla strada provinciale 110 Modugno-Carbonara, aprirà la strada ad un’idea diversa di città e di cittadinanza alla quale siamo stati abituati, una cittadinanza attiva nella quale tutti sono chiamati a partecipare. 

Leggi anche