Befana Marinara, gioia e ricordo al Sacrario militare

0
La Befana Marinara

La Befana Marinara approda al Sacrario militare di Bari e porta i doni ad oltre cento bimbi di tre istituti paritari baresi

Alla vigilia dell’Epifania, martedì mattina, presso il Sacrario militare “Caduti d’Oltremare” di Bari ha avuto luogo la XI edizione della Festa della Befana Marinara nell’ambito della manifestazione “Questi Nostri Figli”, voluta per unire la gioia dei regali alla riflessione su quei tanti giovani militari che, per difendere il nostro Paese, sono morti sui fronti di guerra.

La Befana Marinara
La Befana Marinara

Nella cappella del Sacrario, alla presenza di oltre cento bambini dei centri diurni baresi “Sant’Antonio”, “Annibale Maria di Francia” e “Sacro Cuore” si è prima svolto un momento di preghiera con il cappellano militare padre Francesco Nanna che ha spiegato il senso dell’Epifania.

Al termine, tra i canti dei bambini (tre dei quali hanno deposto oro, incenso e mirra ai piedi del bambin Gesù) e le esibizioni natalizie del Coro degli Alpini, ha fatto il suo ingresso la Befana Marinara che ha regalato doni (offerti dall’imprenditore Cosimo Antonio Manni) e dolcetti ai bimbi. Madrina dell’evento l’architetto polignanese Vanna Netti che ha poi donato gioielli artigianali a tutte le bambine.

La Befana MarinaraL’evento è stato organizzato dal Comitato “Befana Marinara/Pescarello Scherzarello” di Polignano a Mare del presidente dr. Michele Grieco grazie all’impegno in prima linea del socio Giovanni Rubino luogotenente dei carabinieri. La manifestazione ha visto la presenza anche del direttore del Sacrario Donato Marasco, del maresciallo di marina Matteo Cutrignelli e del parlamentare Giuseppe L’Abbate.

 

Ma chi è la Befana Marinara? Si tratta di una strana signora che, nella notte dell’Epifania, distribuisce doni ai bambini vestita alla marinara “con la scopa all’italiana, il solino alla triolà e il berretto da maresciallo”.

La Befana MarinaraIl personaggio nasce dalla fiaba “L’antica storia della Befana Marinara” scritta dal medico polignanese Michele Grieco nel lontano 2003, quando si organizzò la prima edizione della festa della Befana Marinara per dare un sorriso ed il calore di una famiglia a due bimbi orfani.

Da allora la storia è cresciuta e dall’unione tra Babbo Natale e la Befana Marinara è nato Pescarello Scherzarello, dal 2008 maschera ufficiale del Comune di Polignano a Mare (con delibera di giunta n. 4 del 8-01-2008).

Pescarello nel 2010 rappresentò la Puglia al Carnevale di Venezia, mentre dal novembre 2015 è tra i consiglieri fondatori del Centro di Coordinamento Nazionale delle Maschere Italiane costituito a Parma lo scorso 28 novembre.

Di seguito il video e alcune foto dell’evento: