FC Bari, Salzano si presenta: “Nicola mi ha parlato bene di città e tifosi”

0
salzano

Prime parole da biancorosso per Aniello Salzano, nuovo acquisto di gennaio: “convinto dal progetto di Sogliano. So coprire tutti i ruoli del centrocampo

Sono giorni di via vai, addi, facce nuove e presentazioni in casa Bari, società tra le più sul mercato di gennaio in Serie B. Oggi pomeriggio è stato il turno del centrocampista napoletanto Aniello Salzano, ultimo arrivo in ordine di tempo, fare la conoscenza con il nuovo ambiente dopo il trasfrimento dal Crotone.

Mister Nicola e il suo staff mi hanno parlato molto bene di città e tifosi – esordisce Salzano durante la conferenza di presentazione. Non vedevo l’ora di arrivare qui, soprattutto dopo aver parlato con loro e ascoltato i loro consigli; ero convinto del trasferimento, ma il Crotone non voleva darmi il via libera. Poi le due società hanno finalmente trovato l’accordo e la trattativa si è sbloccata. Sono stato immediatamente convinto dal progetto di Sogliano“.

C’è grande attesa a Bari per un centrocampista dai piedi buoni, che sappia dettare i tempi di gioco e dare respiro alla manovra: “con Juric a Crotone, nell’anno della promozione, giocavo da interno di centrocampo. Tuttavia, il mio ruolo non è un problema: so occupare tutte le posizioni della linea mediana“.

Poi una parentesi sulla sua ultima esperienza a Crotone, finita male dopo esser stato uno dei protagonsti della promozione in Serie A, dove dice di voler tornare con il Bari: “voglio subito mettere minuti nelle gambe e tornare al 100% per il Bari. Quest’anno a Crotone ho giocato poco: dopo le prime sette giornate non sono più stato impiegato, e non so perché. Forse c’entra il mancato rinnovo del contratto oppure le scelte del mister; non so dirlo. Comunque mi sento bene, soono in una forma ottimale. Arrivo con un grande carico di entusiasmo per tornare subito in A“.

La chiosa, poi, sugli obiettivi e le ambizioni di questa squadra: “Ho visto la gara di Cittadella – conclude Salzano. Un vero peccato che non sia arrivato il risultato, perché avremmo potuto accorciare a -7 alla seconda. Ma sono convinto che si sia trattato solo di una partita storta, che alla fine ci sta anche durante il campionato. L’importnate è guardare avanti fin da subito“.