Baratto amministrativo, prorogata la scadenza



0
baratto amministrativo

Slitta per la fine del mese la scadenza di partecipazione al bando per il baratto amministrativo del Comune di Bari

In vista della scadenza dei termini utili per la partecipazione al bando del baratto amministrativo, prevista per questa sera alle ore 24.00, l’amministrazione comunale ha deciso di prorogare i termini per favorire la partecipazione di altri cittadini.

“Ad oggi sono arrivate più di 10 domande da parte di cittadini che hanno richiesto di sperimentare la formula del baratto amministrativo – dichiara l’assessora al Bilancio e alla Programmazione economica Dora Savino – e in virtù del fatto che tutte le domande sono pervenute a ridosso della scadenza del bando, abbiamo deciso di prorogare il termine di partecipazione, con delibera di giunta fino al 31 ottobre 2016“.

Tale bando era stato infatti ratificato nell’aprile di quest’anno, su proposta dell’assessora, per permettere a coloro che sono in difficoltà e che versano in condizioni di disagio economico accertato, di offrire all’amministrazione comunale una propria prestazione di pubblica utilità, in alternativa al pagamento delle imposte dell’anno in corso.

Si tratta di una sperimentazione che concilia l’obbligo del pagamento con le disponibilitàbaratto amministrativo economiche del nucleo familiare, quale ulteriore strumento di politica sociale in favore delle fasce deboli della popolazione, tutelando il diritto della famiglia a preservare le risorse per i bisogni primari e garantendo contestualmente il rispetto delle regole nel pagamento dei tributi.

Gli interventi ammessi in alternativa al pagamento (come previsto dall’art. 24 della legge n. 164 del 2014 ) possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze e strade o lavori di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati e, in genere, la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano. In relazione alla tipologia degli interventi verranno riconosciute riduzioni o esenzioni per un periodo limitato, per specifici tributi e con riferimento alle attività che annualmente l’amministrazione comunale dovrà individuare.

“Chediamo – prosegue l’assessora – che trattandosi di una nuova forma di assistenza alla contribuzione dei cittadini, del tutto inedita, sia necessario più tempo per far circolare le informazioni, comprendere la misura e assistere i cittadini che decidono di partecipare e compilare la richiesta. Siamo contenti di questo risultato e contiamo che nei prossimi giorni altri cittadini possano decidere di aderire al baratto amministrativo per sanare la propria posizione di morosità”.

Qui il regolamento per la partecipazione al bando.

Leggi anche