AMIU, rottura biostabilizzatore della raccolta rifiuti



0
amiu

Rallentamento della raccolta dei rifiuti in seguito alla rottura del biostabilizzatore dell’AMIU. Petruzzelli: “non c’è pericolo ma servono più impianti

L’assessore Petruzzelli rassicura: “a Bari non esiste un’emergenza rifiuti“. Eppure, l’AMIU deve ancora fronteggiare una situazione di ciriticità, dovuta al riscontro di alcuni problemi di funzionamento dell’impianto di biostabilizzazione che garantisce la raccolta rifiuti nella città di Bari e in altre zone afferenti all’Area Metropolitana.

Il guasto dell’impianto sembrerebbe essere riconducibile alla rottura del nastro trasportatore. L’AMIU, per tanto, ha dovuto ritardare il servizio di raccolta rifiuti. La situazione, già delicata di per sé, si è complicata ulteriormente in seguito al blocco domenicale del conferimento dei rifiuti predisposto dal Comune di Bari.

Petruzzelli fa il pompiere, ma non manca di sottolineare l’emergenza in cui versa l’AMIU e, di conseguenza, la cittadinanza barese: “serve spiegare la situazione ai cittadini. Il guasto all’impianto di biostabilizzazione sopraggiunto in queste ore ci mette ancora una volta davanti ad una realtà estremamente critica: la carenza di impianti che garantiscano il corretto smaltimento dei rifiuti sul territorio regionale. Fino a quando non risolveremo questo nodo, anche una disfunzione impiantistica di qualche ora metterà in difficoltà l’intero sistema. Sotto il coordinamento della Regione – conclude Petruzzelli – tutto il sistema istituzionale deve intervenire al fine di mettere in sicurezza il sistema”.

Leggi anche