Home » Prima Pagina » Sara Zendoli, da UniBa alla Banca Mondiale negli Stati Uniti per il programma “Young Women in Technology”
musei

Sara Zendoli, da UniBa alla Banca Mondiale negli Stati Uniti per il programma “Young Women in Technology”

Tra le dieci donne selezionate nell’ambito del programma “Young Women In Technology” c’è anche la laureanda dell’Università di Bari Sara Zendoli. Già pronta la valigia per Washington

Un’altra grossa soddisfazione per l’Università degli Studi di Bari, ancora una volta polo di eccellenza a livello internazionale per l’offerta formativa proposta ai propri studenti. Tra questi c’è anche la giovanissima Sara Zendoli, laureanda del Dipartimento di Informatica ma già in procinto di partire alla volta della più prestigiosa delle destinazioni: Washington D.C., la capitale degli Stati Uniti.

Sara, infatti, è una delle dieci donne selezionate nell’ambito del programma “Young Women In Technology” promosso dal Dipartimento di Informatica della Banca Mondiale (Information Technology Systems). Si tratta di un programma di grande prestigio, elaborato da uno degli enti più importanti a livello planetario per offrire alle dieci studentesse selezionate (tutte provenienti da curricula studiorum specializzati in discipline scientifiche) la possibilità di lavorare per una grande organizzazione multilaterale, quale è la Banca Mondiale, che conta circa 15.000 addetti sparsi per il mondo.

La mission della Banca Mondiale è la lotta alla povertà e lo stanziamento di aiuti e finanziamenti agli stati in difficoltà. Per portare a termine il proprio obiettivo, l’organizzazione si avvale anche di tecnologie informatiche di ultima generazione, impegnando circa 700 persone nel Dipartimento ITS, per lo più nord-americane.

Durante il suo stage di 6-8 settimane, Sara avrà, quindi, la possibilità di lavorare gomito a gomito e confrontarsi con equipe internazionali e verrà affiancata da un mentore che la seguirà nel suo specifico progetto formativo. Il compito della studentessa UniBa, qualificata come specialista di dati/informazione, sarà calibrare gli algoritmi di ricerca di informazioni su web e altre fonti informative, avvalendosi anche di tecniche avanzate di apprendimento automatico (machine learning) e di ritrovamento dell’informazione (information retrieval).

La calibrazione richiederà una fase di test e una verifica delle performance delle tecniche utilizzate.  Un impegno probante, che metterà alla prova Sara e le conoscenze trasmesseli nel suo corso di studi UniBa. Non resta che fare a Sara e alle sue colleghe un sentito in bocca al lupo.


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Riccardo Resta

Riccardo Resta
Laureato in scienze filosofiche presso l'Università degli Studi di Bari. Ho collaborato per quattro anni con il blog sportivo palogoal.it, per cui ho scritto più di mille articoli ed ho curato le rubriche sul calcio estero, sul tennis e sul Bari calcio. Capo redattore della testata bari.zon.it e collaboratore della testata di critica musicale distorsioni.net. Amo gli sport, la musica e tutto ciò che è brit.

Check Also

alloggi

Via Glomerelli, consegnati 36 alloggi popolari. Decaro: “in queste famiglie un calore unico”

Stamattina la consegna di 36 nuovi alloggi in regola in materia di sicurezza, risparmio energetico …