Home » Attualità » San Paolo e Torre a Mare, in arrivo due nuove palestre nelle scuole medie
palestre

San Paolo e Torre a Mare, in arrivo due nuove palestre nelle scuole medie

Approvati ieri in giunta i progetti esecutivi per la realizzazione di due palestre nelle scuole CEP del San Paolo e Montalcini di Torre a Mare. Galasso: “riqualifichiamo il patrimonio scolastico esistente

In arrivo grosse novità in due scuole della periferia barese. Sono stati, infatti, approvati ieri in giunta i progetti esecutivi – proposti dall’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso – per la realizzazione di due palestre a supporto dell’attività scolastica nei plessi del Circolo Didattico “CEP 1” al quartiere San Paolo e Rita Levi Montalcini a Torre a Mare.

La prima delle due palestre, che sarà completa di servizi, sarà realizzata principalmente per permettere le attività curricolari degli studenti del plesso; la struttura, inoltre, sarà e messa a disposizione delle associazioni sportive del quartiere che potranno utilizzarla negli orari extrascolastici. L’importo complessivo dei lavori è di 770.000,00 Euro e l’approvazione del progetto esecutivo permette l’inserimento dell’opera nella programmazione del piano triennale delle opere pubbliche.

Per quanto riguarda, invece, la palestra che sorgerà nel plesso scolastico Rita Levi Montalcini di Torre a mare, la giunta si è espressa approvando il progetto esecutivoper un importo complessivo di 660.000 Euro, di cui 450.000 Euro già rinvenenti dal finanziamento erogato dall’Istituto per il Credito Sportivo. Anche in questo caso l’opera è stata inserita nel Piano triennale delle opere pubbliche.

palestreQuesti due progetti non riguardano solo la costruzione di palestre, ma si tratta di un’operazione di riqualificazione ed ammodernamento del patrimonio scolastico esistente – spiega l’assessore Galasso. Nel caso della scuola Cirielli al san Paolo, il progetto prevede la costruzione di una palestra a servizio di un grosso plesso scolastico molto frequentato dai bambini del III municipio. Questa scuola, che risale agli anni ’80 circa, dopo oltre 30 anni di attività sarà riqualificata e consentirà ai ragazzi del quartiere, uno dei più popolati della periferia, di poter fare educazione fisica ed attività sportive in un ambiente moderno, efficiente e confortevole“.

Anche a Torre a Mare – prosegue – si tratta della costruzione di una palestra che completerà l’offerta infrastrutturale scolastica esistente, che offriva ai ragazzi della scuola media di poter praticare attività sportiva, solo in uno spazio aperto quando le condizioni metereologiche lo consentivano. In questo intervento, vista la ristrettezza degli spazi a disposizione, abbiamo optato per una riorganizzare degli spazi esistenti con lo spostamento delle due classi di scuola materna presente nel medesimo plesso, assieme alla scuola media, nell’altra scuola materna del quartiere Aquaro, dove sarà realizzato un piccolo un intervento di riqualificazione che eseguiremo prima della cantierizzazione della nuova palestra”.

“Entrambe le strutture sportive – conclude l’assessore – saranno realizzate secondo criteri moderni di efficientamento energetico, con pannelli fotovoltaici e fotovoltaico termico per la produzione di acqua calda, puntando a ridurre al minimo i consumi. Per la fruizione in orari extrascolastici le palestre saranno dotate di spogliatoi e servizi igienici indipendenti dalla scuola”.

Accanto alle ristrutturazioni e all’apertura di 3 nuove strutture,la scuola macchie e i due nuovi asili – fa eco l’assessora alla Pubblica istruzione Paola Romano -, con l’assessore Galasso ci stiamo impegnando per far sì che tutte le scuole abbiamo degli spazi sportivi adeguati. Sappiamo che le due strutture in questione sono interventi molto attesi dai residenti e per questo abbiamo deciso di partecipare al bando del credito sportivo e contrarre un mutuo a tasso agevolato  per velocizzare la loro realizzazione. Queste due muove palestre confinanti, ma indipendenti dagli edifici scolastici consentiranno finalmente ai ragazzi di svolgere al meglio le ore di educazione fisica e alle scuole di attuare tanti progetti che necessitano di ambienti idonei”.

“Le palestre – conclude l’assessora – saranno un servizio per gli abitanti del quartiere che potranno usufruire in orario extra scolastico di strutture sportive di alta qualità corrispondenti alle regole previste dal CONI, rendendo le scuole un punto di riferimento anche per l’aggregazione sociale della comunità”.


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Riccardo Resta

Riccardo Resta
Laureato in scienze filosofiche presso l'Università degli Studi di Bari. Ho collaborato per quattro anni con il blog sportivo palogoal.it, per cui ho scritto più di mille articoli ed ho curato le rubriche sul calcio estero, sul tennis e sul Bari calcio. Capo redattore della testata bari.zon.it e collaboratore della testata di critica musicale distorsioni.net. Amo gli sport, la musica e tutto ciò che è brit.

Check Also

abusi

Santo Spirito, abusi sessuali su una 12enne. In manette due giovanissimi componenti della baby gang

I Carabinieri hanno eseguito la misura di custodia cautelare nei confronti di due 17enni, accusati …