Salernitana – Bari: la notte di gala. Le probabili

0
Salernitana

Nella cornice dello storico gemellaggio, stasera Salernitana e Bari si affrontano per tener vivi i propri obiettivi. Torna Di Cesare, Defendi terzino

Un sabato di Pasqua decisamente speciale per i tifosi di Bari e Salernitana, che stasera, in occasione del posticipo della 33ma giornata del Campionato di Serie B, allo stadio Arechi potranno stringersi ancora nell’abbraccio che ha reso famoso il gemellaggio tra le due tifoserie in tutta Italia. Si va verso il pienone allo stadio, con quasi 15.000 presenze tra biancorossi e granata (ovviamente la maggior parte dei quali mescolati tra loro) ad affollare il piccolo impianto della città campana. Si prevede anche una spettacolare coreografia celebrativa da parte dei tifosi della Salernitana, ansiosi di ricordare a tutta Italia quanto solido e invidiabile sia il gemellaggio con Bari. Ma, ovviamente, se sugli spalti sarà festa, in campo non ci si più che aspettare una partita vera: dopo la vittoria di Novara al Bari servono altri tre punti per continuare a scalare la griglia dei playoff, mentre per la Salernitana la partita di stasera è l’ultima chiamata per non perd re contatto col treno salvezza. Fischio d’inizio ore 20:30, arbitro Saia della sezione di Palermo.

QUI BARI – Non pochi i problemi di formazione che deve affrontare mister Camplone in vista della trasferta salernitana. I maggiori problemi sono nel ruolo di terzino destro: la squalifica di Donkor e le non perfette condizioni di Cissokho (partito comunque per Salerno) obbligheranno Camplone a schierare capitan Defendi sulla fascia destra difensiva; in mezzo si dovrebbe rivedere Di Cesare con Tonucci al suo fianco e Gemiti a presidiare la corsia di sinistra. A centrocampo, altra chance per Romizi nel ruolo di play, con Dezi e Valiani ai suoi lati. In avanti, confermato il tridente Rosina-Maniero-Sansone. Torna nella lista dei convocati De Luca, che però partirà dalla panchina come il giovane Tutino, chiamato per sostituire i nazionali Pusças e Boateng.

Probabile XI (4-3-3): Micai; Defendi, Di Cesare, Tonucci, Gemiti; Valiani, Romizi, Dezi; Rosina, Maniero, Sansone. Allenatore: Camplone

QUI SALERNITANA – Momento difficile per la squadra di mister Leonardo Menichini (subentrato a stagione in corso all’ex barese Torrente): nonostante la prestigiosa vittoria sul Cesena di tre giornate fa, i granata non sono riusciti ad uscire dal pantano della zona retrocessione, perdendo 1-3 in casa contro il Lanciano e pareggiando 1-1 a Perugia. Per la Salernitana, dunque, si tratta di un autentico dentro o fuori per sperare ancora nella salvezza diretta, che al momento dista quattro punti. Per la sfida di stasera, Menichini potrebbe derogare dal 4-4-2 visto nelle ultime uscite in favore di un 4-3-3 a specchio, con l’estromissione di Zito dai titolari in favore di un centrocampo più denso composto da Odjer, Pestrin e Bovo. Coda favorito Donnarumma per guidare la prima linea granata con Nalini e Gatto ai suoi lati.

Pobabile XI (4-3-3): Terracciano; Ceccarelli, Bernardini, Empereur, Rossi; Odjer, Pestrin, Bovo; Nalini, Coda, Gatto. Allenatore: Menichini