Home » Prima Pagina » Ricerche sull’obesità femminile, premiato il Policlinico di Bari
ricerche
Il Prof. Francesco Giorgino

Ricerche sull’obesità femminile, premiato il Policlinico di Bari

Il reparto di Endocrinologia del Policlinico si aggiudica il prestigioso riconoscimento “Bollini Rosa” dell’associazione Onda per le brillanti ricerche sull’obesità femminile

Giorni ricchi di soddisfazione per il reparto di Endocrinologia del Policlinico di Bari, autore di brillanti ricerche scientifiche foriere di risultati di spessore internazionale.

Dopo le importanti scoperte sul diabete degli ultimi giorni, alle ricerche del reparto universitario coordinato dal prof. Francesco Giorgino è stato conferito il prestigioso riconoscimento “Bollini Rosa” dell’associazione Onda, che da anni si batte per promuovere la cultura della prevenzione e della salute tra le donne.

A valere l’ambito premio a Giorgino e alla sua equipe le lungimiranti ricerche sull’obesità femminile, ormai da tempo oggetto di studi da parte del Centro di Ricerca barese, punto di riferimento a livello nazionale per questo tipo di patologie. Più nello specifico, al centro delle ricerche scientifiche baresi ci sono i meccanismi fisiologici che distinguono un tessuto adiposo sano da uno affetto da patologie.

L’obiettivo (centrato) delle ricerche della squadra del prof. Giorgino era elaborare un sofisticato sistema che permettesse alle pazienti di ottenere uno screening completo senza dover passare dalla logorante trafila di numerose visite specialistiche. Con i risultati ottenuti dal Policlinico di Bari, infatti, al servizio delle pazienti verranno messe conoscenze e tecniche interdisciplinari capaci di assottigliare il margine di rischio per quanto riguarda infertilità, disabilità e, in ultima analisi, mortalità della donna affetta da obesità.

Tecnicamente, si tratta di un percorso diagnostico teso a indagare più a fondo la patogenesi di malattie quali distiroidismi e iperprloattinemia (che causano infertilità), diabete 2, ipertensione arteriosa, la cardiopatia ischemica ecc. Non si tratta, però, solo di prevenire e diagnosticare malattie di tipo fisico: in ballo c’è la lotta alla depressione, che spesso va di pari passo con l’obesità.

Il percorso di prevenzione elaborato dalle ricerche del Policlinico di Bari è rivolto soprattutto a donne in giovane età, che verranno sottoposte a tutti gli accertamenti di cui si diceva sopra e, in più, ad una scrupolosa valutazione del regime alimentare, in modo da contrastare sul nascere eventuali comportamenti alimentari non salubri.

Da ultimo, per chi accetterà sarà anche possibile sottoporsi ad una biopsia sottocutanea addominale (prima e dopo sei mesi dall’inizio del percorso terapeutico), che permetterà di elaborare una terapia individuale, cucita su misura ad ogni singola paziente, in base tanto al genotipo quanto al fenotipo della donna che sta seguendo la cura.

 

 


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Riccardo Resta

Riccardo Resta
Laureato in scienze filosofiche presso l'Università degli Studi di Bari. Ho collaborato per quattro anni con il blog sportivo palogoal.it, per cui ho scritto più di mille articoli ed ho curato le rubriche sul calcio estero, sul tennis e sul Bari calcio. Capo redattore della testata bari.zon.it e collaboratore della testata di critica musicale distorsioni.net. Amo gli sport, la musica e tutto ciò che è brit.

Check Also

abusi

Santo Spirito, abusi sessuali su una 12enne. In manette due giovanissimi componenti della baby gang

I Carabinieri hanno eseguito la misura di custodia cautelare nei confronti di due 17enni, accusati …