Processo Parisi, il Comune si costituisce parte civile. Decaro: “Bari non ha paura”

0
sindaci

Il sindaco stamattina in Tribunale per costituirsi a nome della Città parte civile nel processo contro il clan Parisi: “a questa città fatto grave danno economico e d’immagine

Questa mattina il sindaco Antonio Decaro ha voluto essere presente nelle aule di tribunale, a Bari in via Nazariantz per l’udienza del processo sulle estorsioni ai danni dei commercianti del quartiere Carrassi, e a Bitonto per l’udienza preliminare nel processo contro il clan Parisi per le estorsioni ai danni di alcuni imprenditori della città. In entrambi i procedimenti giudiziari il Comune di Bari si è costituito parte civile.

Oggi ho ritenuto doveroso essere qui per rappresentare una città che tiene la schiena dritta – ha detto Decaro – una città fatta di tante persone che quotidianamente lavorano rispettando le regole in contrapposizione a chi invece pratica il malaffare. Ci siamo costituiti parte civile per denunciare il danno economico e di immagine che è stato fatto a questa città e sono voluto venire personalmente per dimostrare agli imprenditori, ai commercianti e ai cittadini che hanno collaborato, che le istituzioni non si girano dall’altro lato, perché è facile lanciare appelli e poi farsi da parte. Oggi siamo qui per ricordare a quelle persone – imprenditori, commercianti, cittadini – che non sono sole. Per fortuna la nostra città ha deciso di cambiare registro, i cittadini non hanno più paura, reagiscono e denunciano chi compie estorsioni ai danni delle loro attività”.