Home » Prima Pagina » Pratica forense anticipata: finalmente realtà anche a Bari
pratica

Pratica forense anticipata: finalmente realtà anche a Bari

Le rappresentanze studentesche che si sono battute per ottenere il traguardo dell’anticipazione della pratica forense festeggiano: “abbiamo scritto una pagina di storia!

Mercoledì 26 aprile 2017: una data entrata ufficialmente negli annali del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Alla presenza dei rappresentanti degli studenti, del Direttore di Dipartimento Prof. Roberto Voza e di un delegato dell’Ordine degli Avvocati di Bari giunge finalmente alla firma la Convenzione per l’anticipo di un semestre di pratica forense per gli studenti meritevoli iscritti al quinto anno di Giurisprudenza.

La presente Convenzione è finalizzata a consentire e disciplinare l’anticipazione di un semestre di tirocinio per l’accesso alla professione forense, presso gli studi professionali degli avvocati iscritti al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bari, esclusivamente a favore degli studenti iscritti all’ultimo anno dei corsi di laurea in Giurisprudenza (Classe delle Lauree Magistrali in Giurisprudenza-LMG/01) istituiti presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro.
 
Le rappresentanze studentesche che si sono battute per ottenere tale traguardo festeggiano la vittoria. Proprio dagli studenti infatti è giunta la proposta di attivare anche a Bari la possibilità di anticipare di un semestre la pratica forense.
 
Il processo di professionalizzazione dei percorsi di studi universitari vede in prima linea il Dipartimento di Giurisprudenza UniBa già da anni; questa occasione di studio sul campo e contemporaneamente pratica professionale infatti – commenta Vito Gassi, Presidente dell’associazione studentesca UniVerso Studentisi aggiunge alle svariate possibilità di tirocini formativi e professionalizzanti presso enti pubblici del territorio, studi legali, associazioni di categoria a cui noi studenti di Giurisprudenza possiamo accedere; a dimostrazione di quanto questo Dipartimento risponda perfettamente alle esigenze di studio e formazione degli studenti che scelgono un percorso di studi giuridico“. 
 
Il Dipartimento di Giurisprudenza di Bari è fra i primi in Italia ad offrire questa opportunità ai suoi studenti, dando maggiore spazio alla dimensione pratica nella nostra preparazione – aggiunge Federico Ceci, Presidente dell’associazione Studenti Per Giurisprudenza. Il semestre di pratica forense anticipata costituisce, per noi studenti, la perfetta integrazione al tradizionale studio teorico, consentendoci inoltre di ridurre le tempistiche del nostro percorso formativo. Possiamo ritenerci davvero orgogliosi di questo risultato!
 
Sul sito ufficiale dell’Ordine degli Avvocati di Bari, tra poche ore, sarà pubblicata la modulistica necessaria per richiedere l’anticipo di un semestre di pratica forense. Ecco qualche anticipazione. Attraverso un’autocertificazione lo studente di Giurisprudenza iscritto al quinto anno dichiarerà di essere in regola con gli esami dal I al IV e di aver acquisito CFU (almeno le prime parti) degli esami procedurali. La domanda andrà presentata all’Ordine degli Avvocati di Bari e non al Dipartimento di Giurisprudenza. Di conseguenza tutte le informazioni a riguardo saranno pubblicate sul sito ufficiale dell’Ordine degli Avvocati di Bari e non su quello del nostro Dipartimento. Lo studente, esattamente come un aspirante praticante già laureato, dovrà individuare un Avvocato disposto ad accoglierlo per la pratica forense. In futuro sarà predisposto anche un elenco dei professionisti che accettano studenti che anticipano la pratica.
 
Inoltre, esattamente come un aspirante praticante già laureato, lo studente dovrà versale le quote di: Tassa di Iscrizione, Tassa di Conservazione e costo del tesserino.
 
Gli studenti che, dopo aver presentato la documentazione necessaria di cui sopra, riusciranno entro il 4 maggio ad ottenere dall’Ordine, valutati tutti requisiti, l’autorizzazione ad anticipare di un semestre la pratica forense, potranno iniziare a contare i 18 mesi a partire da quel momento e certamente partecipare al Esame di Avvocato nel 2018.
 
La valutazione della didattica nelle università è sensibilmente influenzata dalla presenza di occasioni come questa che permettono agli studenti di accorciare le distanza tra lo studio e l’attività professionale – dichiara Alessandro Recchia componente del Nucleo di Valutazione UniBa della lista UP – Università Protagonista. Da studente di Giurisprudenza sono entusiasta per la  nuova possibilità che io e i miei colleghi avremo d’ora in avanti; da rappresentante degli studenti sono orgoglioso di aver partecipato ai lavori che hanno reso la pratica forense anticipata realtà, finanche per gli studenti iscritti quest’anno al quinto anno“.
 
Proprio per rendere la Convenzione in vigore anche per gli studenti iscritti nell’anno accademico in corso al quinto anno “c’è stata una vera corsa contro il tempo tra MIUR e CNF – racconta Giuseppe L’abbate, rappresentante degli studenti nel Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari per la lista Confederazione degli Studenti. Questa convenzione locale infatti ricalca una convenzione quadro tra il Consiglio Nazionale Forense e l’Assemblea dei Direttori di Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Giuridiche che è stata siglata solo pochi mesi fa. Da premiare la celerità del Dipartimento e dell’Ordine di Bari nella stipula di una convenzione locale in poche settimane“. 
 
Tra tutte le Convenzioni attivate dal Dipartimento di Giurisprudenza, quella con l’Ordine degli Avvocati di Bari risulta essere quindi davvero unica e preziosa, protagonista di una tra le più importanti pagine di storia dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro.

GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Redazione ZON

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

Check Also

map

Chiuso il bando MAP per agevolazioni alle piccole imprese. Palone: “energia nuova nell’economia locale”

Appena chiusi i termini del bando comunale MAP: 78 domande pervenute più 15 arrivate in …