PIRP San Marcello, partiti i lavori per la sede del Municipio II

0
san marcello

Ieri il sopralluogo del sindaco Decaro ha dato lo start al cantiere che porterà alla realizzazione della nuova piazza nei pressi della chiesa di San Marcello. Dieci ippocastani saranno ricollocati in villa Giustiniai

La zona della chiesa di San Marcello, nei pressi del Politecnico di Bari, continua a cambiare volto. Con il sopralluogo di ieri mattina del sindaco Antonio Decaro, accompagnato dal responsabile dei lavori Domenico Tondo e dai rappresentanti del consorzio del PIRP San Marcello, ha ufficialmente preso il via il cantiere di riqualificazione della zona che porterà alla realizzazione della nuova piazza e della sede del Municipio II.

L’avvio dei lavori è stato anticipato dal necessario espianto di dieci esemplari di ippocastano rosso che insistevano nella zona; sono, infatti, già iniziate le operazioni di ricollocamento degli alberi nel giardino di Villa Giustiniani, il sito d’interesse culturale adiacente alla chiesa di San Marcello e di recente divenuto patrimonio del Comune. La ditta De Grecis, aggiudicataria dei lavori, si occuperà di piantumarli ai lati dell’ingresso principale della villa.

Dopo il parere positivo della Soprintendenza (opportunamente interrogata nei tempi previsti onde evitare fli spiacevoli fraintendimenti accaduti in occasione della riqualificazione del giardino Isabella d’Aragona), il Comune si è consultato con un agronomo per stabilire i tempi di espianto e reimpianto dei preziosi esemplari di flora urbana, assicurando così l’osservanza di tutte le cautele del caso.

Siamo qui per verificare che tutto sia stato predisposto al meglio – ha dichiarato il sindaco Decaroe per rassicurare i cittadini circa lo spostamento di questi dieci grandi alberi che saranno messi a dimora nel terreno di villa Giustiniani. A giorni, nello slargo adiacente la parrocchia di San Marcello, inizieranno i lavori per la realizzazione della nuova sede del Municipio con depositi, archivi, locali tecnologici e l’annessa piazza antistante: entra così nel vivo il grande piano di riqualificazione che cambierà per sempre il volto di questa zona della città. Un’opera simbolo di quella collaborazione proficua tra pubblico e privato che la nostra città ha intrapreso da diversi anni. Per quanto riguarda l’area di villa Giustiniani, di recente acquisita al patrimonio comunale, sono in programma interventi che interesseranno sia gli spazi verdi esterni sia il consolidamento dell’edificio e la sua successiva ristrutturazione, come pure il recupero dell’area dell’ipogeo”.