Parco urbano in fase di realizzazione a Iapigia, sopralluogo delle autorità

0

Galasso: “I lavori per la realizzazione del parco urbano procedono speditamente. L’intervento permetterà di ricucire tre aree del quartiere completamente scollegate”

Ieri mattina il sindaco Antonio Decaro e l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnati dalla presidente del Municipio I Micaela Paparella, hanno fatto un sopralluogo presso il cantiere del nuovo parco urbano in via di realizzazione nell’ambito del P.I.R.P. di Japigia, tra via Suglia, via Toscanini e via Troisi per verificare lo stato di avanzamento dei lavori, avviati nel mese di gennaio.

Gli interventi stanno procedendo secondo quanto previsto dal cronoprogramma: sono stati abbattuti tutti i manufatti in muratura, è stata effettuata la tracciatura dei viali attraverso la collocazione di masselli autobloccanti, sono state individuate le diverse sottoaree del parco e delimitate da cordoli.

Quest’opera è un esempio molto positivo di ciò che può nascere da un accordo tra pubblico e privato nell’ambito di un piano di riqualificazione urbana – ha dichiarato il sindaco Decaro -. Si tratta di un’area a verde di 18mila metri quadrati, con circa 1.800 piantumazioni, un campo di calcio a 5 con una gradinata in grado di ospitare 200 persone, con le panchine e, soprattutto, con tante aree ludiche per i bambini, a seconda delle diverse fasce d’età. Qui, entro la fine dell’anno, sorgerà uno spazio pubblico, atteso da anni, dove poter stare insieme e socializzare, in un quartiere nato per dare risposte alle esigenze abitative dei cittadini. Per questo riteniamo rappresenti un intervento importante per i residenti e per tutti noi, in cui mi auguro di poter tornare a fine anno per l’accensione dell’albero di Natale”.

I lavori per la realizzazione del parco urbano procedono speditamente – ha spiegato Giuseppe Galasso -. L’intervento permetterà di ricucire tre aree del quartiere completamente scollegate tra loro perché questa nuova area verde sarà servita da tre accessi indipendenti tra loro, con una dorsale di camminamento centrale lungo tutta l’area che connetterà via Troise, via Toscanini e via Suglia. Ciò significa che sarà molto frequentato anche da quei cittadini che vorranno recarsi da una parte all’altra del quartiere, attraversando semplicemente il parco. Quindi sarà vissuto sia da chi vorrà trascorrere il proprio tempo libero sia da coloro che avranno la necessità di attraversarlo. Un aspetto non di poco conto che contribuirà a scongiurare fenomeni di vandalismo. Inoltre, la presenza di 225 nuovi alberi ad alto fusto darà la dimensione di quanto questa parte del quartiere Japigia potrà trasformarsi in un vero e proprio bosco urbano al centro di un’area fortemente urbanizzata e con molte residenze”.

Stiamo portando a termine la realizzazione di un parco urbano molto atteso dai residenti della zona – ha concluso Micaela Paparella -. Dove prima vi era un’area abbandonata a se stessa, sorgerà fra qualche mese uno spazio in grado di accogliere diverse fasce d’età della cittadinanza. Non possiamo che esserne soddisfatti, con l’augurio che tutti i frequentatori possano custodirlo e aiutarci a preservarlo dalle azioni di chi non ha a cuore le sorti dei beni pubblici e della nostra città”.

Gli interventi riguardano un’area a verde di circa 18.000 metri quadri che ospiterà 225 alberi ad alto fusto, oltre 1500 piante, diverse aree gioco e percorsi ciclopedonali. Il parco urbano sarà costituito da un nucleo a forma di “L” con tre accessi posizionati su diversi lati dell’area, attraversato da un grande camminamento centrale che condurrà a tutte le funzioni previste nel parco. Ci saranno circa 10.000 metri di area pedonale, di cui 1.400 di prato, differenti aree gioco per bambini di varie fasce d’età e un campo di calcio a 5 con adiacente gradinata per circa 200 spettatori.

La zona sarà illuminata con oltre 60 lampioni, arredata con 60 panchine per 300 posti a sedere e sorvegliata con dispositivi di videosorveglianza.

L’intervento prevede anche la riqualificazione dell’area già esistente in via Troisi, oggi adibita alla sosta di automobili, che ospiterà alberature e piante, oltre a nuovi marciapiedi e posti per motocicli e biciclette.