Lungomare di Bari, recuperato cadavere che galleggiava in acqua

0
cadavere

Capitaneria di Porto e Vigili del Fuoco hanno recuperato in mare un cadavere di donna all’altezza della basilica di San Nicola. Ancora ignota l’identità della vittima

Il cadavere di una donna (apparentemente sulla cinquantina) è stato avvistato stamani, attorno alle 13:30, mentre galleggiava nelle acque che costeggiano il lungomare di Bari, all’altezza della basilica di San Nicola.

Sul luogo si è immediatamente creato un fitto capannello di persone, che hanno tempestivamente allertato la Capitaneria di Porto e i Vigili del Fuoco. I due nuclei hanno, dunque, repentinamente inviato imbarcazioni e sommozzatori per recuperare il cadavere della donna e portarlo a terra, prima di essere raggiunti dal medico legale. Sul luogo sono accorsi, da terra, anche gli agenti della Polizia Municipale e i soccorritori del 118, che però hanno solo potuto constatare l’avvenuto decesso.

Ad una prima analisi, il cadavere non mostra segni di violenza. La donna, di carnagione chiara, quando è finita in acqua era vestita ma non portava documenti con sé. L’ipotesi più accreditata, al momento, è quella della tragica fatalità, ma non è da escludere che si sia trattato di un suicidio o di qualche altra dinamica violenta.