Home » Cultura » Giornate Fai, quest’anno la visita a Palazzo San Michele

Giornate Fai, quest’anno la visita a Palazzo San Michele

In occasione delle Giornate Fai di Primavera la delegazione Fai ha presentato il programma delle iniziative previste a Bari e propone un percorso nel tempo con la visita a Palazzo San Michele

Questa mattina, a Palazzo di Città, il capo delegazione FAI di Bari Rossella Ressa ha presentato il programma delle iniziative previste a Bari sabato 25 e domenica 26 marzo in occasione XXV edizione delle “Giornate Fai di Primavera”.

Alla conferenza stampa sono intervenuti l’assessore alle Culture Silvio Maselli, la presidente del Municipio I Micaela Paparella e il sovrintendente della Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari Massimo Biscardi.

Per questa edizione delle giornate Fai di Primavera la delegazione FAI di Bari propone un percorso nel tempo con la visita a Palazzo San Michele, in via degli Orefici nella città vecchia, dopo l’impegnativa attività di recupero dell’immobile. Come noto, Palazzo San Michele è stato donato dal Comune di Bari alla Fondazione Petruzzelli che collocherà nella struttura i propri uffici.

Le visite Palazzo San Michele saranno a cura degli apprendisti ciceroni del Liceo Scientifico Fermi, del liceo linguistico Marco Polo, dell’IISS “Gorjux” –Tridente-Vivante, dell’ISS “De Nittis-Pascali”, del liceo Cartesio di Triggiano e dell’IISS “Alpi Montale di Rutigliano” e saranno disponibili anche in lingua inglese, francese, tedesco e albanese.

Ringrazio il FAI, a nome del sindaco e dell’amministrazione –ha detto l’assessore Maselli– per lo splendido evento organizzato per il weekend. Dallo sguardo luminoso degli organizzatori, oggi percepisco tutto il loro amore e la passione per il nostro territorio, per la città e per l’ambiente. Voi siete i testimoni della ‘Bari per bene’ che cerchiamo di realizzare ogni giorno con le nostre buone pratiche amministrative e con la battaglia nei confronti di chi non ama la nostra città, e cioè di coloro che sporcano, inquinano, deturpano, dimenticano e non tutelano l’ambiente, il territorio, il patrimonio nel quale vivono.

Siamo consapevoli del fatto che ciò che intendiamo portare avanti non si può realizzare senza un’alleanza strategica con le istituzioni che operano sul territorio, quali la Fondazione Petruzzelli, che è qui presente con il sovrintendente Biscardi, e che, con il loro impegno civile quotidiano, sotto l’egida del FAI dimostrano che una Bari migliore è possibile, solo se sono i cittadini a realizzarla. La nostra azione amministrativa, quindi, aderisce pienamente ai principi fondanti del FAI “curare, promuovere, vigilare”, pur nella consapevolezza di una missione davvero difficile contro incuria e degrado”.

Sono ben cinque i luoghi che presentiamo al pubblico per questa edizione delle Giornate FAI di primavera – ha detto Rossella Ressa -, situati in cinque luoghi diversi della città. Una città ormai metropolitana, che si è allargata tantissimo e che comprende anche Altamura, Gravina, Monopoli e Giovinazzo per questa grande festa dei beni culturali, animata, quest’anno, da oltre 500 ragazzi, giovanissimi ciceroni che guideranno il pubblico alla scoperta di questi luoghi da sogno. Importante ricordare è che cento di loro sono impegnati in percorsi di alternanza scuola-lavoro, il che significa che il progetto FAI è continuamente aperto a nuove prospettive.

Palazzo San Michele è particolarmente interessante perché presenta varie stratificazioni storiche, architettoniche, di tempo e di spazio, e sarà sede degli uffici della Fondazione Petruzzelli. Una grande riscoperta, che ci rende orgogliosi del nostro territorio e delle bellezze che contiene, e che ci fa ben sperare in una massiccia affluenza di pubblico”.


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Tommaso Lofino

Check Also

alloggi

Via Glomerelli, consegnati 36 alloggi popolari. Decaro: “in queste famiglie un calore unico”

Stamattina la consegna di 36 nuovi alloggi in regola in materia di sicurezza, risparmio energetico …