Giornata Mondiale del Rifugiato, domani in Università tante iniziative per l’integrazione

0
rifugiato

Domani nell’ambito della Giornata Mondiale del Rifugiato e della Festa d’Estate UniBa verrà presentato lo Short Master “Immigrazione, diritto e pratiche di inclusione”. Tanti eventi collaterali anche presso la Casa delle Culture

L’integrazione passa dall’Università di Bari con un obiettivo: dimostrare che percorsi formativi mirati e la cultura del “capitale umano” contribuiscono concretamente all’innovazione della società. In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato e durante la Festa d’Estate Uniba che si svolgerà nel Palazzo Ateneo di Bari, martedì 20 giugno dalle ore 15 alle 18, il C.A.P., Centro di servizi di Ateneo per l’Apprendimento Permanente dell’Università di Bari, presenterà le iniziative accademiche che promuovono la cultura dell’inclusione e la valorizzazione dei talenti stranieri.

Alla presenza del Rettore dell’Università di Bari, Antonio Felice Uricchio, sarà inaugurata la II Edizione dello Short Master in “Immigrazione, diritto e pratiche di inclusione” che si svolgerà nel Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione, e sarà presentato il nuovo bando per 100 Borse di Studio CRUI – Ministero dell’Interno riservato a titolari di protezione internazionale per l’a.a. 2017-18, con la testimonianza dei vincitori della prima edizione che si sono potuti iscrivere ai corsi dell’Università di Bari.

L’assessore alla formazione e lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo con Anna Lobosco e Rossana Ercolano del Servizio Formazione Professionale della Regione Puglia consegneranno per la prima volta a livello nazionale la qualifica regionale di mediatore interculturale a due mediatori rifugiati utenti del servizio di certificazione delle competenze del C.A.P. dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

Francesca Bottalico, assessore al Welfare del Comune di Bari e Marcello Signorile, presidente C.A.P.S. – Bari, presenteranno la “Casa delle Culture”, il progetto di integrazione del Comune di Bari insieme alla rete dell’associazionismo, mentre gli operatori e gli ospiti di casa Shalom costruiranno il “mandala” e presenteranno il video documentario “diverso da chi?”.

Con World Bank saranno invece presentati i risultati dell’indagine sul campo a cui ha preso parte il C.A.P. Uniba nel progetto di ricerca “Building the evidence base on the migrant and refugee crisis in the European Union”, che si è svolta anche nei centri di accoglienza pugliesi.

Non mancheranno approfondimenti sul dialogo interreligioso con Uniti – Università, Territorio, Integrazione a cura degli studenti Uniba, e sull’Incoming di studenti internazionali dai Paesi Africani e Latino Americani con Come In Uniba!

Al termine, a partire dalle ore 18.00, creazione di Mandala a cura degli ospiti del Centro Polifunzionale Casa delle Culture, degustazioni di Ethnic Cook Associazione Origens, “Le mamme del Mondo” – Associazione Europea Tracia Land, e Laboratori di cucito a cura degli ospiti della Comunità Educativa Casa Shalom.