Home » Attualità » Fogli di via, lo strano caso degli ex-occupanti di villa Roth e il loro essere diventati indesiderati

Fogli di via, lo strano caso degli ex-occupanti di villa Roth e il loro essere diventati indesiderati

Dovrebbero essere in tutto otto gli ex-occupanti di Villa Roth a cui nei giorni scorsi sono stati recapitati i cosiddetti “fogli di via”, persone diventate di colpo “indesiderate” dalla città di Bari

Sono passati 6 anni dall’occupazione di Villa Roth a Bari, e nonostante non ci sia stato ancora nessun processo e nessuno sia stato formalmente condannato di nulla, dovrebbero essere otto gli attivisti ed ex-occupanti a cui è stato notificato nei giorni scorsi il “foglio di via” dalla città.

Persone comuni, che nei giorni dell’occupazione di Villa Roth avevano dato il loro contributo. E che oggi continuano a vivere e lavorare a Bari, pur non essendoci nati e non essendo residenti. Soggetti che non rappresentano un pericolo e che la giustizia deve ancora valutare, a cui non è stato ancora data la possibilità neppure di difendersi da eventuali accuse relative ai giorni dell’occupazione.

In loro difesa il Collettivo di Mutuo Soccorso NonSoloMarange ha organizzato un presidio giovedì scorso di fronte alla prefettura. E per discutere e comprendere cosa sta succedendo si svolgerà una conferenza stampa, rientrante negli eventi organizzati per la campagna #semicaccinonvale. La conferenza avrà luogo martedì 18 aprile presso il dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari, nell’aula Aldo Moro alle 10.

Alcuni giorni fa a quattro compagn* – dichiarano da NonSoloMarange –  sono stati notificati altrettanti fogli di via dalla città di Bari, come parte del piano securitario in previsione del G7 finanziario di maggio. Ciò che viene imputato loro come prova della necessità di questo provvedimento è il fatto che siano state denunciate per l’occupazione di Villa Roth. Un’occupazione avvenuta ben sei anni fa, le cui indagini sono concluse da 3 anni.

La conferenza stampa è stata convocata per: “denunciare la deriva repressiva a cui stiamo assistendo e per esprimere solidarietà politica e materiale a tutti e tutte coloro che sono colpiti dalla repressione“.


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Elga Montani

Elga Montani
Laureata in Scienze dell'Informazione Editoriale, Pubblica e Sociale. Non è solo giornalista ma anche social media manager ed esperta di comunicazione.

Check Also

Grande affluenza e disagi per il Medimex. Centro paralizzato dall’evento

Grande affluenza per il Medimex 2017 che vedrà stasera sul palco Iggy Pop. Ma in …