Emerenza Caldo, c’è il piano comunale a sostegno di anziani e persone fragili. Bottalico: “fondamentale lavoro in rete”

0
caldo

Presentato stamattina il piano del Comune a contrasto dei disagi legati al caldo estivo. Tante le realtà del terzo settore coinvolte. Il programma completo

Con l’avanzare dell’estate e con l’innalzamento delle temperature, l’assessorato al Welfare del Comune di Bari ha parallelamente messo a punto un piano per contrastare l’emergenza caldo che, come ogni anno, si ripresenta nei due mesi centrali della bella stagione e che tanti disagi arreca soprattutto ad anziani soli e persone che vivono in condizioni di fragilità. Tutte situazioni che vedono acuita la propria marginalità a causa dei problemi legati alle eccessive temperature e all’aumento dei disagi  legato all’esodo per le ferie e al conseguente svuotamento della città.

Ecco, dunque, il perché di un piano emergenziale per non farsi cogliere impreparati dal grande caldo e porgere una concreta mano d’aiuto ai più bisognosi. Una strategia capillare che è stata illustrata questa mattina presso il Palazzo di Città dall’assessora al Welfare Francesca Bottalico, dal direttore della Caritas Bari-Bitonto don Vito Piccinonna, dal presidente di Federfarma Bari Vito Michele Domenico Novielli e degli altri rappresentanti delle realtà coinvolte.

Sono molteplici, infatti, i soggetti che hanno collaborato a tessere questa fitta rete welfare cittadina, molti dei quali attivi non solo per l’emergenza caldo ma anche per offrire una serie di servizi “ordinari” durante tutto il corso dell’anno.

Nello specifico, nella rete anti- caldo convegono enti pubblici/istituzionali (Prefettura di Bari, Protezione civile Regione Puglia, direzione generale e sanitaria ASL BA, direzione distrettuale ASL BA Ambito di Bari, ASL Bari – Area Immigrati e SFD, Servizi socio-educativi dei Municipi Bari, ufficio Piano sociale di Zona, Polizia Municipale, PolFer, RFI) enti ecclesiastici o comunque religiosi (Caritas Diocesana, Comunità di S. Egidio) e altre realtà del volontariato laico che costituiscono la base del welfare e dell’associazionismo locale (servizio sanitario 118, Croce Rossa Italiana, cooperative sociali CAPS, GEA, GENESI, Servizi multipli integrati e C.R.I.S.I., associazioni In.Con.Tra, Amici di cuore, Prof. Nicola Damiani, La piccola MOMO, Der Garten e Scuola cani salvataggio nautico, Centri di ascolto Famiglie e Centri aperti polivalenti).

Un piano strutturato e coordinato dall’assessorato al Welfare, che prevede un’integrazione serrata tra servizi socio-sanitari ordinari già garantiti e servizi di prossimità, per offrire una risposta quanto più completa, esaustiva e totalizzante possibile ai cittadini più fragili durante il periodo estivo. Le parole d’ordine sono: interventi razionalizzati e informazione corretta e completa, così da supportare le persone in difficoltà ad orientarsi al meglio tra i servizi esistenti sul territorio cittadino.

Quest’estate la rete cittadina del Welfare non solo assicurerà tutti i servizi ma, in alcuni casi, raddoppierà gli interventi – ha dichiarato Francesca Bottalico. È il caso della somministrazione dei pasti nel mese di agosto presso il centro diurno comunale Area 51, che peraltro resterà sempre aperto, anche di domenica, per 365 giorni l’anno, offrendo a quanti ne avranno bisogno anche la possibilità di usufruire delle docce come pure dei servizi di consulenza psicologica, di ascolto nonché di una serie di attività laboratoriali. A luglio, sarà attivo anche il centro in piazza Balenzano coordinato da In.Con.Tra, per le somministrazioni serali, mentre ad agosto gli operatori di  Area 51 consegneranno anche domicilio, e su segnalazione dei servizi sociali, 80 lunch box insieme a quelli offerti dal Centro anziani a chi ha difficoltà ad uscire di casa.

Attraverso un grande sforzo dell’assessorato abbiamo anche potenziato i servizi di accoglienza notturna con 128 posti letto in più rispetto alla scorsa estate, mentre l’URP del Comune di Bari, i segretariati sociali della città e gli uffici dell’assessorato garantiranno l’assistenza ai cittadini per tutto il periodo estivo.

Questo piano operativo è anche frutto di un percorso sul contrasto alle povertà estrema adulta che abbiamo avviato quest’anno, i cui risultati saranno presentati nel mese di settembre. Come sempre ringrazio tutte le realtà, laiche e cattoliche, le realtà caritatevoli che con grande impegno mostrano tutti i giorni dell’anno la loro grande sensibilità e che con noi stanno avviando un importante lavoro di monitoraggio e osservazione sociale del territorio. A giorni, inoltre, verranno presentati i programmi educativi e i momenti di festa al fine di accogliere inoltre le istanze e i bisogni di chi rimane solo in città”.

IL PROGRAMMA COMPLETO DEGLI INTERVENTI

Serenitanziani 2017

È il programma predisposto per prevenire gli effetti delle ondate di calore sugli anziani e sulle persone particolarmente fragili e per fornire loro un sostegno psico-sociale adeguato. A cura della cooperativa sociale Gea, che gestisce il centro sociale polivalente per anziani, in via Dante 104, gli interventi sono finanziati dal Comune di Bari e saranno assicurati dal 1 luglio al 31 agosto. Per essere inseriti nel programma di Serenitanziani è necessario contattare l’ufficio Servizi sociali del Municipio di appartenenza.

Per informazioni su tutti i servizi offerti contattare il numero 080 5214055.

Il numero verde di Telefono amico

Il numero verde gratuito 800 063 538 consente agli anziani di ricevere ascolto e supporto nei momenti di bisogno. Attraverso Telefono amico è possibile raccogliere le segnalazioni in merito a situazioni emergenziali e di emarginazione, che vengono poi trasmesse ai servizi territoriali competenti (servizi sociali, Municipi, P.I.S.) in modo da avviare le procedure necessarie al sostegno. Il servizio sarà garantito da operatori sociali dal lunedì al sabato, dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle ore 15.30 alle 19.30.

Il pony della solidarietà

Consente a quanti non possono uscire di casa e non godono del sostegno della rete familiare di ricevere a domicilio beni di prima necessità, come alimenti e medicinali. Il servizio è erogato dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 12.30, ed è rivolto agli anziani ultra75enni della città di Bari che vivono particolari situazioni socio-economiche e si trovano in precarie condizioni di salute: un operatore munito di tesserino di riconoscimento è incaricato di consegnare agli anziani ciò di cui hanno bisogno.

Sorveglianza attiva

Consiste nel monitoraggio degli anziani ultra75enni soli e non autosufficienti, che vivono in condizioni socio-economiche-ambientali precarie. Usufruiscono di tale servizio coloro che sono segnalati dai servizi sociali territoriali, dai Municipi e dal P.I.S.: a seguito di una visita domiciliare per la verifica della situazione, la persona anziana potrà essere inserita nel programma di “Sorveglianza attiva”.

Prevenzione degli effetti delle ondate di calore sugli anziani

La cooperativa Gea ha istituito presso il Centro sociale polivalente per anziani, in via Dante 104, un presidio per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sugli anziani in modo da allertare gli utenti che frequentano la struttura e gli anziani inseriti nella banca dati della “Sorveglianza attiva” attraverso delle telefonate mirate.

Servizio pasti gratuiti

Dal 1 al 31 agosto 20 anziani in particolare stato di disagio socio-economico, segnalati dai servizi sociali territoriali, potranno usufruire di un pasto al giorno a domicilio.

Servizio Sportello psicologico per gli over 65

Agli over 65 è offerta la possibilità di usufruire delle prestazioni fornite dallo sportello per consulenze psicologiche. Il servizio è attivo, con cadenza quindicinale, i martedì pomeriggio presso il Centro anziani di via Garruba, dalle ore 17.30 alle 19.30, e i giovedì presso il Centro polivalente per anziani di via Dante 104, dalle ore 9 alle12.30 e dalle ore 17.30 alle 19.30.

Per informazioni contattare il Centro sociale polivalente per anziani, in via Dante 104, al numero 080 5214055 o ai servizi sociali dei Municipi di competenza.

Servizio Spazio Tempo Libero

Al fine di soddisfare il bisogno di socializzazione e di animazione degli anziani autosufficienti della città, presso il Centro sociale polivalente per anziani, in via Dante 104, saranno potenziate le attività socio-ricreative-culturali programmate all’esterno in favore degli iscritti.

Servizio salvataggio e Servizio di accoglienza alle persone diversamente abili presso la spiaggia di Pane e Pomodoro

Fino al 15 settembre 2017, tutti i sabati e le domeniche, dalle ore 8 alle 12 e dalle ore 17 alle 19, a Pane e pomodoro, l’associazione di volontariato e protezione civile “Scuola cani salvataggio nautico” garantisce un servizio integrativo di salvataggio e di accoglienza alle persone con disabilità sulla spiaggia cittadina.

per informazioni: Donato Castellano 329 3173050.

Momo: servizio di ascolto telefonico per la prevenzione del disagio

Tutti i giorni, 24 ore su 24, contattando il 324 5538188, i volontari dell’associazione Der Garten garantiscono un servizio di ascolto telefonico a supporto di quanti vivano una condizione di disagio psichico e sociale.

P.I.S. – Pronto Intervento Sociale

Prosegue tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24, il lavoro del P.I.S. – Pronto Intervento Sociale che, in un’ottica di prevenzione e pronto intervento, raccoglie e intercetta le situazioni di bisogno più urgenti su tutto il territorio cittadino. Attraverso il numero verde 800 093 470 il P.I.S. è in grado di raggiungere sul posto coloro i quali si trovano in una condizione di emergenza sociale e umanitaria. Il servizio è svolto in rete interistituzionale tra servizio sociale dei Municipi, Polizia Municipale, Polfer, Questura, Prefettura, ASL, Servizi sociali, CAF/CAP e terzo settore, ed è rivolto in particolare ad adulti italiani e migranti in condizione di difficoltà e fragilità, anziani in stato di abbandono, donne vittime di violenza e minori in situazione di immediato intervento sociale.

Lo scorso anno, da giugno a settembre, sono state 427 le persone segnalate (263 senza dimora, 219 migranti, 109 minori, 45 anziani, 72 persone con problematiche sanitarie) e 257 gli interventi sul posto (118 interventi di accoglienza con 100 inserimenti nei centri di accoglienza notturna, 41 per persone con problemi di dipendenza, 45 per persone con difficoltà psichiatriche e 23 per cittadini con problemi di sfratto).

Servizio accoglienza notturna – alloggio sociale

Centro Notturno ANDROMEDA (CAPS)

corso A. De Gasperi 320/A

080 5021227

Moduli abitativi (Croce Rossa Italiana)

via di Maratona

080 5788011/ 327 3221222 / 338 3294726

Alloggio sociale Sole Luna

via Napoli 234/H

080 5331900

Su invio dei Servizi sociali

Chill-House, alloggio in emergenza sociale

080 8493596 / 800 093 470

Solo emergenze

Centro di Accoglienza Notturna Don Vito Diana (Caritas)

via Duca degli Abruzzi

080 5237311

Contatti Caritas

Progetto sperimentale: Rete accoglienza diffusa

Varie sedi – Bari, Gravina e Bitonto

Su segnalazione Servizi sociali – Area Povertà

Villa ATA

Palese

Su segnalazione Servizi sociali – Area Persone immigrate

 

Sportello di orientamento socio-sanitario per persone straniere

Presso la Casa delle Culture, il centro polifunzionale stabile di aggregazione, accoglienza, orientamento e dialogo interculturale, in via Barisano da Trani 15, al San Paolo – tel. 0805312441- è attivo lo sportello che offre accoglienza e orientamento socio-culturale, sanitario e legale alle persone migranti. il Servizio è attivo il lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 9.00 alle 14.00 e il martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 15 alle 18.30.

Servizio Urp -Asl Ba

Dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 14, e il giovedì dalle ore 15.30 alle 18.00 componendo il numero 080 5844091 o il numero verde 800 019467 è possibile ottenere tutte le informazioni inerenti i servizi sanitari per cittadini italiani e stranieri (iscrizioni al Servizio sanitario, S.T.P., Servizi di guardia medica attivi).

Piano operativo cittadino servizio straordinario mense luglio-agosto

Il Comune di Bari, al fine di prevenire ulteriori gravi disagi per le persone in stato di fragilità, nell’ambito del coordinamento cittadino per “Emergenza Estate 2017”, valutato il rischio di emarginazione conseguente alla variazione di orario e/o alla chiusura di alcune mense religiose nei mesi di luglio e agosto, ha predisposto, eccezionalmente, un piano aggiuntivo straordinario, richiesto dal tavolo interistituzionale di coordinamento cittadino per il contrasto alla povertà.

Dall’analisi dettagliata delle disponibilità delle mense attive in città nel periodo estivo, il Comune, in rete con la Caritas e l’associazione In.Con.Tra, ha predisposto un calendario giornaliero di distribuzione dei pasti in diversi luoghi, compresi i giorni di festa.

In particolare, nel centro diurno “Area 51”, in corso Italia, 81/83, saranno somministrati 100 pasti al giorno (50 a pranzo e 50 a cena) nel mese di luglio, dal lunedì al sabato (solo pranzo), e 200 pasti al giorno (100 a pranzo e 100 a cena) nel mese di agosto, dal lunedì alla domenica, oltre ad 80 lunch box consegnati su segnalazione.

A cura dell’associazione di volontariato In.Con.Tra. onlus, nel nuovo spazio in piazza Balenzano, tutto il mese di luglio saranno distribuiti circa 200 pasti al giorno alle persone senza dimora e indigenti a partire dalle ore 20.15. Mentre presso l’emporio sociale in via Barisano da Trani 15, gestito da In.Con.Tra, nel mese di luglio e per 15 giorni di agosto, dalle ore 17.30 alle 19.30, le persone in difficoltà potranno accedere ai prodotti di prima necessità disponibili.

Per informazioni contattare il 338 5345870.

Questo il prospetto del servizio mensa, assicurato dalla rete delle parrocchie della Caritas, relativo ai mesi di luglio e agosto:

LUGLIO Pranzo AGOSTO Pranzo Cena
1. Sabato S. Chiara 1. Martedì Missionarie della carità
2. Domenica S. Chiara / S. Antonio Carbonara 2. Mercoledì Missionarie della carità
3. Lunedì 3. Giovedì
4. Martedì 4. Venerdì Missionarie della carità
5. Mercoledì 5. Sabato Missionarie della carità
6. Giovedì S. Chiara / S. Nicola Carbonara 6. Domenica S. Antonio Carbonara
7. Venerdì S. Chiara 7. Lunedì Missionarie della carità
8. Sabato S. Chiara / S. Nicola Carbonara 8. Martedì Missionarie della carità
9. Domenica S. Chiara / S. Ferdinando 9. Mercoledì Missionarie della carità
10. Lunedì 10. Giovedì
11. Martedì 11. Venerdì Missionarie della carità
12. Mercoledì 12. Sabato Missionarie della carità
13. Giovedì S. Chiara / S. Nicola Carbonara 13. Domenica
14. Venerdì S. Chiara / S. Nicola Carbonara 14. Lunedì Missionarie della carità
15. Sabato S. Chiara 15. Martedì Missionarie della carità
16. Domenica S. Francesco d’Assisi 16. Mercoledì Missionarie della carità
17. Lunedì 17. Giovedì S. Nicola Carbonara
18. Martedì 18. Venerdì Missionarie della carità
19.Mercoledì 19. Sabato S. Nicola Carbonara Missionarie della carità
20. Giovedì S. Chiara 20. Domenica
21. Venerdì S. Chiara 21. Lunedì Missionarie della carità
22. Sabato S. Chiara 22. Martedì
23. Domenica S. Rocco 23. Mercoledì Missionarie della carità
24. Lunedì 24. Giovedì S. Nicola Carbonara
25. Martedì 25. Venerdì