Decaro-studenti, pace fatta? “Ci incontreremo periodicamente”

0
decaro

Ieri sera il faccia a faccia in Comune tra Decaro e i rappresentanti degli studenti:”gli ho spiegato quali sono i doveri di un sindaco. Ci aggiorniamo a febbraio

Sembra che, almeno per il momento, i più bollenti spiriti studenteschi baresi abbiano sotterrato l’ascia di guerra sollevata nelle ultime 36 ore contro il sindaco metropolitano Antonio Decaro.

La “tregua armata” è stata idealmente firmata nel tardo pomeriggio di ieri a Palazzo di Città, quando lo stesso Decaro ha incontrato vis-a-vis i rappresentanti degli studenti, in fermento per l’ordinanza di riapertura delle scuole nonostante il gelo e i trasporti che erogano servizi a singhiozzo. “Oggi – racconta Decaro sulla sua pagina Facebookho incontrato i rappresentanti di istituto delle scuole superiori della città. Ho voluto farlo perché credo che spesso sia necessario spegnere i computer e gli smartphone e confrontarsi guardandosi negli occhi“.

incontro2Sul piatto, dunque, la situazione dei trasporti pubblici e degli impianti di riscaldamento negli istituti cittadini, oggetto delle dure critiche degli studenti nella giornata di ieri, e le aule mezze vuote: “insieme abbiamo fatto una verifica del funzionamento dei sistemi di riscaldamento delle scuole di stamattina, chiamato le ditte e domani mattina le squadre dei tecnici faranno un controllo approfondito delle scuole che mi hanno segnalato“.

Ho ascoltato le problematiche relative alle strutture scolastiche e ai trasporti, le loro proposte e le loro critiche – continua Decaro – e ho spiegato quali sono le responsabilità di un sindaco, le difficoltà e i progetti per migliorare gli istituti della città“.

Al termine del faccia-a-faccia, la promessa: “alla fine del lungo incontro abbiamo preso l’impegno reciproco di incontrarci periodicamente. Ci rivediamo il 17 febbraio“.