Home » Attualità » In Consiglio Comunale arriva il piano triennale opere pubbliche. Galasso: “spazio al verde”
centri

In Consiglio Comunale arriva il piano triennale opere pubbliche. Galasso: “spazio al verde”

Il piano consta di 444 interventi in tre anni. L’assessore: “nel 2017 puntiamo a migliorare la vita dei cittadini con tante piccole opere

È in discussione in Consiglio comunale l’adozione del Piano triennale delle opere pubbliche 2017/2019, con il relativo elenco annuale.

Il piano consta di 444 interventi suddivisi nel triennio, di cui 158 (il 36% del totale) nel primo anno e i restanti 286 nella seconda e terza annualità.

La dimensione economica complessiva del piano triennale ammonta a circa 1miliardo 227milioni di euro, di cui 158 milioni nel 2017, 468 milioni nel 2018 e 601milioni di euro nel 2019.

Il fatto che l’importo complessivo degli interventi non sia equamente suddiviso nelle tre annualità, nasce dalla considerazione delle reali capacità di spesa del primo anno, selezionando gli interventi inseriti nel 2017 tra quelli che hanno livello di progettazione più avanzato, copertura finanziaria certa o inserita in piani regionali/nazionali/comunitari e di cui si prevede disponibilità economica nell’anno in corso, con conseguente possibilità di indire la gara.

A fronte del 13% della spesa complessiva del piano previsto nel 2017, nel primo anno sono inseriti il 36% degli interventi complessivi, a riprova della presenza di molti interventi di piccole e media dimensione economica con i quali sarà però possibile risolvere molteplici problemi localizzati nei diversi quartieri e municipi, in risposta a specifiche richieste espresse dal territorio.

Il piano triennale in discussione si configura così uno strumento di programmazione effettivo delle opere pubbliche della città, come dimostra l’inserimento di nuove opere pubbliche e la contestuale eliminazione di una serie di interventi che nel corso dell’anno sono stati cantierizzati o eseguiti oppure recentemente contrattualizzati, e dunque di prossimo avvio.

Anche quest’anno vogliamo dimostrare ai cittadini che non stiamo presentando un libro dei sogni – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Galasso. Per questo abbiamo scelto di segnalare le opere che erano state inserite nelle programmazioni passate e che oggi scompaiono dalle carte perché stanno diventando realtà sotto i nostri occhi. Se in questi anni ci siamo occupati dell’avvio di grandi opere strutturali e infrastrutturali, nel 2017 ci concentriamo sulla qualità della vita dei cittadini intervenendo su scuole, strade e giardini e tutti quei lavori che possono incidere sulla vivibilità della città.

Il 2017 sarà l’anno degli investimenti sul verde pubblico, per la prima volta abbiamo creato una posta in bilancio dedicata all’acquisto di oltre 10.000 alberi (900.000 euro) da piantumare in tutta la città, avvieremo i lavori per il grande parco della Rossani, il parco di Torre a Mare, il parco dell’ex gasometro, il parco di via Tridente e altri interventi simili in tutti i quartieri di Bari.

Abbiamo cercato di condividere quanto più possibile le opere da realizzare con i Municipi, le strutture comunali e tutti i soggetti a vario titolo coinvolti, scegliendo di inserire nella prima annualità gli interventi ritenuti prioritari, oltre che quelli con un livello di progettazione più avanzato e con una buona possibilità di conseguire una reale copertura finanziaria, a dimostrazione della concretezza dei nostri progetti.

Grande attenzione è stata riservata alle periferie, peraltro già interessate dal conseguimento di un importante finanziamento nell’ambito del Piano Nazionale Periferie, oltre che all’edilizia scolastica, alla viabilità con le relative reti tecnologiche, e alle manutenzioni in generale, tutti interventi che incidono sulla vita delle famiglie e dei cittadini. Nel 2017 saranno avviate opere che la città attende da anni, prima su tutte l’allargamento di via Amendola e soprattutto continueremo a progettare per farci trovare pronti davanti a tutte le opportunità di finanziamento che si presenteranno, sfruttando al massimo tutto il tempo a nostra disposizione

Di seguito le principali opere che escono dal triennale:

  • restyling via Sparano
  • Porta Futuro 2
  • interventi di mitigazione del rischio idrogeologico Canale Valenzano
  • Polo bibliotecario ex Caserma Rossani
  • trasformazione porzione scuola Diaz a Carbonara in sede del Municipio 4
  • messa in sicurezza dell’area ex Fibronit
  • sistema centralizzato controllo traffico
  • bike sharing
  • rotatoria San Marcello
  • rotatorie via Caldarola
  • Polipark
  • efficientamento sede Municipio 2 in Stradella del caffè (1^ stralcio)
  • ciclabile via Re David, via Di Vittorio, via de Ruggero
  • oltre ad Accordi Quadro per immobili abusivi, impianti scuole e manutenzioni immobili non scolastici, e a diversi lavori di manutenzione

Di seguito le opere e i lavori inseriti nel 2017, che rappresentano il complesso di cantieri che interesseranno la città nei prossimi mesi:

Patrimonio:

  • Sala Murat, con due distinti interventi: un primo di  € 250.000 per adeguamenti sismici e servizi igienici e un secondo di € 180.000 per adeguamenti impianti tecnologici
  • Fortino Sant’Antonio, recupero prospetto lungomare e adeguamenti vari per € 420.000
  • Villa Giustiniani per € 2.000.000
  • PIRP Japigia: 28 alloggi per portatori handicap per € 2.970.000
  • Casa Nicolò Piccinni, lavori per agibilità per € 220.000
  • Teatro Piccinni, 3^ ed ultimo stralcio per € 1.900.000
  • riqualificazione ex Socrate per € 2.000.000

Giardini e verde pubblico:

  • Parco ex Rossani Fuksas per € 1.700.000
  • parco area ex Gasometro per € 2.000.000
  • piazza Diaz a Ceglie del Campo per € 193.000
  • Incremento verde cittadino per € 900.000
  • giardino Peppino Impastato a Catino per € 1.175.000
  • giardino via Tridente/viale Einaudi per € 870.000
  • giardino via Ricchioni al San Paolo per € 150.000
  • riqualificazione piazzetta dei Papi per € 400.000
  • riqualificazione largo Giordano Bruno per € 262.000
  • parco Mazzini a Torre a Mare per € 1.000.000

Edilizia scolastica:

  • adeguamento sismico scuole (redazioni schede di primo livello) per € 1.500.000
  • scuola Villaggio del Lavoratore per € 3.600.000
  • scuola DUSE a San Girolamo per € 3.000.000
  • scuola Don Bosco, lavori di efficientamento energetico per € 700.000
  • scuola San Francesco d’Assisi, nuovi uffici per € 150.000
  • scuola Cirelli al San Paolo, costruzione nuova palestra per € 770.000
  • scuola Rodari, lavori di efficientamento energetico per € 700.000
  • scuola Galilei, nuova palestra per € 1.300.000
  • scuola San Nicola, manutenzioni edili e impianti per € 400.000
  • scuola Amedeo d’Aosta, rifacimento bagni per € 150.000
  • scuola Rita Levi di Montalcini a Torre a Mare, nuova palestra per € 600.000
  • scuola Tommaso Fiore, lavori di messa in sicurezza per € 320.000
  • adeguamenti antincendio scuole per € 300.000
  • eliminazione barriere architettoniche scuole per € 200.000
  • Accordi Quadro manutenzioni scuole suddivise per Municipi, per complessivi € 3.000.000

Mercati:

  • emporio sociale in via Troisi, per € 1.600.000
  • mercato coperto via Pitagora, per € 3.430.000
  • mercati comunali, Accordo Quadro manutenzione impianti per € 310.000 

Cimiteri:

  • cimiteri comunali, Accordo Quadro manutenzioni per € 400.000
  • cimitero monumentale, nuovo impianto cremazione per € 1.800.000

Illuminazione:

  • pubblica illuminazione strade Municipio 4, manutenzioni straordinarie per € 410.000
  • pubblica illuminazione strade Municipio 2, manutenzioni straordinarie per € 520.000
  • pubblica illuminazione strade Municipio 5, manutenzioni straordinarie per € 258.000
  • pubblica illuminazione strada Torre Tresca per € 250.000
  • pubblica illuminazione per strada vicinale Tesoro per € 150.000
  • candelabri ornamentali lungomare Starita (2^ stralcio) per € 600.000

Fogna:

  • nuovi tronchi fogna bianca Carbonara-Ceglie per € 2.500.000
  • vasca di laminazione al quartiere Sant’Anna per € 4.800.000
  • Accordo Quadro manutenzione fogna bianca cittadina per € 1.100.000
  • Accordo Quadro manutenzioni fontane cittadine per € 300.000

Porti e spiagge:

  • dragaggi porti: Palese per € 400.000, Porto Vecchio per € 700.000 e Santo Spirito per € 1.000.000
  • manutenzioni spiagge per € 500.000
  • manutenzione costa Torre a mare per € 500.000

Edilizia residenziale pubblica:

  • ERP – adeguamento ascensori e abbattimento barriere architettoniche a San Paolo, Santa Rita e San Pio, due distinti lotti da € 700.000 ed € 392.000
  • ERP – manutenzioni straordinaria autoclavi Santo Spirito e San Pio per € 700.000
  • Accordo Quadro per emergenza abitativa per € 2.600.000

Ambiente e sport:

  • videosorveglianza per controllo scarico abusivo rifiuti per € 250.000
  • Accordo Quadro manutenzione impianti strutture sportive per € 400.000
  • Accordo Quadro manutenzione lavori edili strutture sportive per € 900.000
  • campo sportivo Mirko Variato, riqualificazione per € 1.000.000
  • campo di calcio in viale delle Regioni al San Paolo per € 150.000
  • campo Bellavista, realizzazione nuova pista di atletica per € 1.000.000

 Strade, ciclabili e viabilità:

  • PEBA (Piano eliminazione barriere architettoniche), Accordo Quadro triennale per € 900.000
  • miglioramento viabilità Quartierino per € 600.00
  • parcheggio stazione Torre a Mare per € 320.000
  • manutenzione straordinaria strade e marciapiedi suddivisa per Municipi, previsti due lotti ciascuno per complessivi € 5.000.000
  • prolungamento via Capitano e strada Quadrifoglio a Palese, per € 500.000
  • allargamento via Alberotanza e Via Calvani per € 850.000
  • sistemazione strada Ferrarini La Grava per 1.700.000
  • percorso ciclabile lungomare ovest (Piano Città) per € 4.500.000
  • collegamento viario quartiere Santa Rita con asse Nord Sud per € 1.500.000
  • rotatoria tra viale della Carboneria e via Brigata Regina per € 350.000
  • rotatoria tra via T.Fiore e Via Napoli per € 330.000
  • via Livatino a Carbonara, completamento e riqualificazione per € 700.000
  • via Amendola, riqualificazione ed allargamento per € 4.620.000 (gara fatta, prossimo a contratto ed inizio lavori)
  • passerella pedonale via Imperatore Traiamo per € 415.000 (gara fatta, prossimo a contratto e inizio lavori)
  • prolungamento via Principessa Jolanda a Carbonara per € 200.000
  • rotatoria Caposcardicchio al San Paolo per € 3.250.000
  • riqualificazione lungomare Starita per € 2.500.000
  • strada Annunziata a Bari Vecchia, lavori per nuova rete idrica, fogna bianca e nera e nuova pavimentazione per € 360.000 (gara fatta, prossimo a contratto ed inizio lavori)
  • collegamento viario Sant’Anna con lungomare e strada Cannone per € 1.000.000
  • manutenzione straordinaria segnaletica € 500.000
  • piste ciclabili e zone 30, due distinti lotti rispettivamente da € 2.350.000 ed € 2.800.000
  • pista ciclabile quartieri Picone e Poggiofranco, per € 330.000
  • rotatoria tra via Mascagni e viale di Maratona per € 365.000
  • park&ride largo Due Giugno per € 2.500.000
  • rotatoria tra via Martin Luter King e via Che Guevara per € 150.000
  • Hub Polivalente per € 300.000.

Una novità rispetto alle precedenti edizioni del piano triennale è rappresentata dall’indicazione delleprogettazioni che si intende anticipare nel corso del 2017 attraverso uno specifico fondo di progettazione (oltre € 2.000.000) oltre a quelli già stanziati nell’annualità precedente, relative ai lavori ritenuti prioritari per l’Amministrazione, tra quelli inseriti nelle annualità successive, in considerazione della possibilità di predisporre progetti elaborati per tempo, condivisi con il territorio, gli enti e le diverse istituzioni preposte alle autorizzazioni, da poter candidare a bandi e piani di finanziamento di cui si prevede la pubblicazione nell’anno corrente. T

Tra gli interventi ritenuti prioritari, oltre ad alcune progettazioni già  inserite nella prima annualità, le progettazioni del piano più significative sono:

  • Smart Greed e connettività
  • potenziamento video sorveglianza
  • adeguamento impianti Palazzo di Città
  • riqualificazione Centrale del Latte
  • riqualificazione percorso pedonale sottovia Giuseppe Filippo
  • giardino di via Delle Murge
  • Parco ex Fibronit
  • verde attrezzato tra via Gandhi, via Che Guevara e via Camillo Rosalba
  • giardino San Cataldo zona faro
  • riqualificazione piazza Umberto
  • piazza Eroi del Mare
  • rinnovamento edifici scolastici con sostituzione infissi
  • manutenzione straordinaria mercato di via Caldarola
  • Accordo Quadro pubblica illuminazione
  • fogna bianca al quartiere Libertà nelle vie Milano e Canuto
  • impianto di sollevamento sottovasi con telerilevamento e segnalamento
  • waterfront San Cataldo e sistemazione spiagge
  • opere di protezione e difesa lungomare sud
  • waterfront lungomare Imperatore Augusto e moli Sant’Antonio e San Nicola
  • unione ed estensione spiagge Pane e Pomodoro e Torre Quetta
  • pedonalizzazione lungomare Santo Spirito
  • sistemazioni idrauliche canali e lame
  • parco archeologico e ambientale Lama Picone
  • riqualificazione centro storico Carbonara e Ceglie
  • progetti ERP per sostituzioni caldaie
  • playground diffusi in città
  • stadio rugby a Catino
  • rotatoria tra via Napoli e via Brigata Regina
  • completamento viabilità e parcheggio Cimitero
  • sistemazioni via Cuoco, via Messeri, via Meucci
  • rotatoria tra ponte Garibaldi e lungomare Trieste
  • riqualificazione intersezione antistante Teatro Margherita
  • rotatoria tra via O. Flacco e via Giovanni XXIII
  • nuova viabilità accesso al Policlinico
  • rotatoria Nuova San Paolo con ex SP54
  • sistemazioni strade vicinali a Palese e Santo Spirito
  • prolungamento via Ranieri a Carbonara
  • ponte ciclo pedonale carrabile su canale Balice, tra Fesca e strada del Baraccone
  • rotatoria Villaggio del lavoratore su via Bruno Buozzi
  • rotatoria tra via Camillo Rosalba e via Lucarelli
  • collegamenti di via Che Guevara e via Amoruso con viale Madre Teresa di Calcutta
  • prolungamento via Fransvea
  • rotatorie su viale delle Regioni
  • piste ciclabili in attuazione del biciplan
  • park&ride di via Mitolo
  • rotatoria tra via Gorizia e via Fanelli
  • rotatoria tra via Fanelli, via vela e via madonna delle grazie
  • rotatoria tra via Mitolo e viale De Laurentis

Di seguito le fonti di finanziamento individuate a copertura della prima annualità del Piano di 158 mln di euro:

  • 24 mln risorse già finanziate
  • 6 mln oneri di urbanizzazione
  • 28 mln devoluzioni mutui esistenti
  • 1 mln nuovi mutui
  • 0,6 mln proventi multe
  • 0,4 mln concessioni cimiteriali
  • 3,8 mln entrate straordinarie
  • 2,8 mln capitale privato
  • 4 mln alienazioni
  • 86 mln finanziamenti regionali (40 mln), statali (44,6 mln) e comunitari ( 2,3 mln)

 

Restano altresì confermate nella 2° e 3° annualità alcuni importanti interventi, già presenti nei precedenti stesure del Piano Triennale, oltre a nuovi inserimenti correlati al Piano periferie nazionale.

Si riporta un elenco delle opere più importanti:

  • Strada camionale con € 57 mln nel 2018 e € 150 mln nel 2019
  • Porta futuro 3 con € 10 mln nel 2018
  • Completamento riqualificazione area ex Caserma Rossani per € 18 mln
  • Piazza Redentore con € 1,2 mln nel 2018
  • Piazza Disfida di Barletta con € 650.000 nel 2018
  • Prolungamento condotta matteotti per € 9,4 mln
  • Riordino del sistema fognario acque meteoriche con n. 9 importanti interventi nei quartieri San Girolamo/Marconi (21 mln nel 2019),  San Pasquale( 1,8 mln nel 2018), San Paolo (7,8 mln nel 2018), salva Picone 1^ lotto ( 11,6 mln nel 2018), salva Picone 2^ (12,4 mln nel 2019), via Bruno Buozzi (1,8 mln nel 2019), Carbonara/Ceglie ( 13,5 nel 2018), Villaggio Del Lavoratore (2,4 mln nel 2019) e Palese Santo Spirito (8,5 mln nel 2019).
  • Riqualificazione della baia San Giorgio per € 1 mln nel 2019
  • waterfront Santo Spirito e Palese per € 5 mln nel 2019
  • riqualificazione di via De Bellis con € 1 mln nel 2018
  • corso Mazzini e via Ettore Fieramosca per € 3,5 nel 2018
  • riqualificazione quartiere San Paolo per € 7,2 nel 2018

GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Redazione ZON

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

Check Also

alloggi

Via Glomerelli, consegnati 36 alloggi popolari. Decaro: “in queste famiglie un calore unico”

Stamattina la consegna di 36 nuovi alloggi in regola in materia di sicurezza, risparmio energetico …