Casamassima, sequestrati carne e pesce avariati in un negozio cinese

0
casamassima

L’operazione dei Carabinieri di Casamassima: sequestrato oltre un quintale di prodotti alimentari scaduti e mal conservati. Multata la proprietaria

Importante operazione dei Carabinieri di Casamassima, coadiuvati dal Nucleo Anti Sofisticazione di Bari, intervenuti per tutelare la sicurezza alimentare nei negozi del barese.

Nelle scorse ore, infatti, è partito il blitz dell’Arma in un negozio di alimentari cinese di Casamassima, al quale è stato sequestrato oltre un quintale di prodotti alimentari, in special modo carne e pesce, risultato scaduto e conservato in pessime condizioni igieniche. Oltre alla merce (valore stimato superiore ai 50.000 Euro), i militri hanno sequestrato anche i frigoriferi dove erano stipati i prodotti.

L’operazione è stata svolta dalle unità di Casamassima nell’ambito dei controlli disposti per accertare il rispetto della normativa sull’igiene e sulla salute pubblica; il negozio finito sotto la lente d’ingrandimento dei Carabinieri constava di più di 300 metri quadri di superficie.

In particolare, la titolare (una cittadina cinese, denunciata e multata per 3.000 Euro) metteva in commercio prodotti alimentari mal conservati e sprovvisti anche delle più basilari certificazioni di sicurezza previsti dalla normativa in vigore tanto in Italia quanto in Europa per l’immissione sul mercato di prodotti alimentari.

Le carni e i prodotti ittici, freschi e surgelati, erano conservati in contenitori di fortuna ed erano destinati alla vendita, all’ingrosso e al dettaglio.