Home » Cultura » Bif&st, presentato a Roma il programma dell’edizione 2017 del festival internazionale del cinema

Bif&st, presentato a Roma il programma dell’edizione 2017 del festival internazionale del cinema

Questa mattina alla casa del Cinema di Roma è stato finalmente svelato il programma dell’edizione 2017 del Bif&st, in progrmma a Bari dal 22 al 29 aprile.

Finalmente il programma dell’edizione di quest’anno del Bif&st è stato svelato per intero. In una conferenza stampa, tenutasi stamattina alla Casa del Cinema di Roma e in diretta streaming sul sito del Festival, il direttore Felice Laudadio, insieme all’assessore regionale Loredana Capone, al noto filosofo Giuseppe Vacca e al presidente di Medici Senza Frontiere Italia, hanno elencato i diversi eventi che caratterizzeranno questa edizione. Il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano, è intervenuto con un video messaggio.

Saranno nove i film in anteprima internazionale al Teatro Petruzzelli. E finalmente torna la sezione “Panorama Internazionale“, sospesa lo scorso anno a causa di “motivi di budget” (come sottolinea il direttore Laudadio). In questa sezione ci saranno 10 film in concorso e 2 fuori concorso, la giuria (per cui si sono candidate oltre 300 persone) sarà presieduta da Chiara Caselli.

In varie serate distribuite durante gli 8 giorni di Festival verrano consegnati i premi assegnati dalla giuria stabile del Bif&st composta da 9 critici italiani aderenti al SNCCI (Sindacato nazionale critici cinematografici italiani). Non saranno consegnati in un’unica sera per “per far avere ai diversi premiati incontri specifici – sottolinea Laudadio – con focus personalizzati” condotti da Franco Montini. I focus si svolgeranno tutti i giorni alle 19 al Barion.

Quest’anno ci sarà inoltre una sezione speciale denominata “Cinema e Scienza” e un tributo ad Antonio Gramsci ad ottant’anni dala morte, con la proiezione di 4 film a lui dedicati, tra cui la novità 2017 “Nel mondo grande e terribile“. Film che Giuseppe Vacca ha definito come un “tentativo di tradurre in immagine i pensieri di Gramsci, anche quelli più ardui“.

Un Festival a tutto tondo a livello culturale, con un ricordo di Totò a 50 anni dalla morte, e la presentazione di libri presso la Feltrinelli dedicati a Vittorio Gassman e Dino Risi. Un modo per dare, come sottolinea l’assessore Capone, un “immagine del sud fatto di cultura, che va oltre l’immagine stereotipata del sud stesso“.

Il programma completo è ora disponibile per la visualizzazione e per il download sul sito del festival.


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Elga Montani

Elga Montani
Laureata in Scienze dell'Informazione Editoriale, Pubblica e Sociale. Non è solo giornalista ma anche social media manager ed esperta di comunicazione.

Check Also

torre quetta cover

Torre Quetta, nei bagni niente acqua e porte divelte dai vandali. Galasso: “tutto risolto in due settimane”

Stamattina il sopralluogo dell’assessore a Torre Quetta per verificare la situazione dei bagni pubblici nella …