Home » Editoriale » Bari, un finale mediocre di una stagione mediocre
bari

Bari, un finale mediocre di una stagione mediocre

Il pareggio di Avellino sotterra anche le residue ambizioni di un Bari che ha mollato la presa troppo presto. Il momento delle valutazioni si avvicina

Si sta lentamente ma inesorabilmente avvicinando la fine dell’agonia per questo Bari incapace nemmeno con l’orgoglio di uscire dalla spirale di mediocrità in cui è precipitato da due mesi a questa parte.

Il pareggio per 1-1 ad Avellino incornicia un finale di stagione deprimente, degna conclusione di un percorso costantemente sulle montagne russe, dall’inizio alla fine. Il rigore generosamente concesso al Bari (pareggiato da uno altrettanto generoso siglato da Verde) e trasformato da Salzano ha interrotto un digiuno da goal che perdurava da oltre 400 minuti. Unica nota semi positiva in un mare di nulla cosmico generale. Il Bari è riuscito per tutto il secondo tempo a farsi mettere sotto da una squadra nulla più che modesta come l’Avellino, invischiato nella lotta salvezza (una delle pochissime cose interessanti di questo campionato di B) senza nessuna garanzia di spuntarla.

Insomma, niente di nuovo: dopo quell’illusorio mese di febbraio in cui, in un modo o nell’altro, il Bari ha dato l’impressione di essere quantomeno competitivo in un campionato che di anno in anno si rivela sempre più povero di valori tecnici apprezzabili, la squadra di Colantuono si è sciolta come un ghiacciolo all’equatore. I troppi infortuni, la condizione fisica ai limiti dell’imbarazzante, ma soprattutto l’atteggiamento rinunciatario di chi si dà per vinto prima ancora di giocare: un cocktail micidiale che ha privato di senso la stagione del Bari con larghissimo anticipo, mettendo a rischio la faccia dell’intera città e la credibilità di una società che ha perso da troppo tempo il polso della situazione.

L’unico aspetto positivo dell’ennesima partita soporifera è che finalmente possiamo finirla con questa pagliacciata (perché di questo si tratta) dei vari “ci proveremo fino alla fine” ecc, a cui non ha mai creduto nessuno, se non uno scarno manipolo di eroi. Se il destino vuole, quest’anno non si disputeranno i playoff e il Frosinone (che a oggi, in virtù del +10 in classifica sul Perugia, sarebbe promosso) andrebbe con ampio merito in A, camminando sul tappeto rosso di un campionato di B mai così mediocre.

E dire che il Bari costruito a gennaio da Sogliano avrebbe avuto tutte le carte in regola almeno per far sì che si disputassero i playoff, se solo il fato cospiratore non lo avesse privato di Brienza e Floro Flores, e soprattutto se tutti gli altri giocatori “di categoria” ci avessero provato sul serio. Ma ormai quel che è fatto è fatto. Si avvicina il momento della resa dei conti, delle valutazioni proprio sulla figura di Sogliano, che è pian piano sparito dai radar senza mostrare segni di vicinanza della dirigenza ad una squadra in balia delle onde.

Bisogna continuare con lui (che in un passato ormai già remoto ha dimostrato di essere un diesse valido) e di conseguenza sull’allenatore a cui è stata data piena fiducia ma che ha clamorosamente fallito anche l’obiettivo minimo, oppure si dovrà andare avanti con l’ennesima rivoluzione? E’ tempo che il presidente Giancaspro prenda la situazione in mano: è necessario che si arrivi alla fine delle ultime due partite di questa stagione sciagurata con le idee già chiare per la prossima e senza sbandierare ambizioni, sogni o pretese. Per il momento ci aggrappiamo all’unica certezza: anche quest’anno si sale l’anno prossimo.


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Riccardo Resta

Riccardo Resta
Laureato in scienze filosofiche presso l'Università degli Studi di Bari. Ho collaborato per quattro anni con il blog sportivo palogoal.it, per cui ho scritto più di mille articoli ed ho curato le rubriche sul calcio estero, sul tennis e sul Bari calcio. Capo redattore della testata bari.zon.it e collaboratore della testata di critica musicale distorsioni.net. Amo gli sport, la musica e tutto ciò che è brit.

Check Also

Medimex 2017 al via domani. Restrizioni al traffico e ordinanza anti-vetro

Bari si prepara all’edizione 2017 del Medimex in partenza domani. Limitazioni al traffico e alla …