Bando corteo storico San Nicola, se lo aggiudica la Doc Servizi in via definitiva

0
corteo

La Doc Servizi con la regia di Elisa Barucchieri si aggiudica la gara definitiva del corteo storico 2017. Sarà la prima volta di una regista donna

Il Corteo Storico di San Nicola 2017 ha finalmente il suo organizzatore. La Commissione incaricata di valutare le offerte presentate dai concorrenti per l’affidamento dei servizi di ideazione, progettazione, realizzazione, organizzazione e gestione integrata del Corteo Storico di San Nicola 2017 si è espressa stamattina, aggiudicando in via definitiva l’appalto alla società cooperativa DOC Servizi.

La direzione artistica dell’evento sarà affidata alla danzatrice e coreografa Elisa Barucchieri. Si tratta di una storica prima volta: non era mai successo, infatti, che la regia del corteo venisse affidata ad una donna.

Il corteo storico nicolaiano non è solo il più grande evento pubblico della città – commenta l’assessore alle Culture e al Turismo Silvio Maselli. È il cuore stesso della cultura barese che si connette con la storia del Mediterraneo. La guida del corteo, per la prima volta nella storia affidata alla sensibilità registica di una donna, ci fa immaginare uno spettacolo straordinariamente coinvolgente, che saprà emozionare e attrarre turisti e cittadini, sempre più numerosi e appassionati della bellezza e affascinati dalla cultura millenaria della grande città di Bari”.

Il corteo storico che ha in mente Elisa Baruccheri intende proporre la suggestione di una ricostruzione dalle macerie, come spiega la stessa regista: “in questo periodo di terremoti, di disastri, naturali e non, e di muri voglio lavorare su una speranza di rinascita. Mi piacerebbe che fosse uno spettacolo bello per chi vuole vedere solo quello, ma per chi coglie qualcosa di più vorrei lasciare un pensiero su quanti ponti ci sono da costruire e quante colonne servono affinché si creino spazi comuni e sacri”.

Da questa emozione, infatti, nascono le sue visioni ed ispirazioni artistiche. Un altro punto di partenza per la coreografia del corteso sarà la manna salvifica, un fluido che ha molte simbologie legate alla vita e che nel corteo vedrà protagoniste le donne.